Kitáb-i-Aqdas

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Casa Universale di Giustizia Bahai, Haifa

Il Kitáb-i-Aqdas (o Aqdas) è il libro centrale della Fede Bahai scritto da Bahá'u'lláh, il fondatore della religione bahai.

Il libro fu scritto in arabo con il titolo di al-Kitāb al-aqdas (in arabo: الكتاب الاقدس), generalmente noto con il titolo persiano di Kitāb-i aqdas (persiano: كتاب اقدس‎), che gli fu dato da Bahá'u'lláh stesso.

È noto anche come l'Aqdas o il Libro delle leggi, o il Libro più santo o il Libro di Aqdas.

Il Kitáb-i-Aqdas fu completato a San Giovanni d'Acri attorno al 1873 anche se alcune sue parti erano state scritte precedentemente.

Bahá'u'lláh fece pervenire alcune copie manoscritte del libro ai Bahai in Persia e attorno al 1891 ne organizzò la pubblicazione del testo originale in arabo a Bombay.

Il Kitáb-i-Aqdas è ritenuto il Libro madre degli insegnamenti bahai e la base ideologica della Futura civilizzazione mondiale

Il contenuto[modifica | modifica sorgente]

Il Kitáb-i-Aqdas non è soltanto un libro di leggi, ma un testo complesso che oltre ai temi giuridici tratta di etica, di morale, dell'amministrazione bahai, delle pratiche religiose bahai, delle leggi penali, dello stato delle persone, di principi sociali, delle profezie.

Alcune norme e istruzioni del Kitáb-i-Aqdas non sono ancora del tutto applicabili alla società attuale, spetta alla Casa Universale di Giustizia indicarne i tempi e le modalità di applicazione.

Fanno parte del Kitáb-i-Aqdas i supplementi:

  • Domande e risposte, 107 domande, e relative risposte, sottoposte a Bahá'u'lláh da Zaynu'l-Muqarrabin relativamente all'applicazione delle leggi bahai;
  • Alcuni testi rivelati da Bahá'u'lláh;
  • Sinopsi e codificazione di leggi e ordinanze preparate da Shoghi Effendi;
  • Note esplicative della Casa Universale di Giustizia.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Bahá'u'lláh, The Kitáb-i-Aqdas, the Most Holy Book. Wilmette, Illinois, Bahá'í Publishing Trust, 1993. ISBN 0-87743-240-6.
  • Bahá'u'lláh, Kitáb-i-Íqán. The Book of Certitude. Wilmette, Illinois, Bahá'í Publishing Trust, 2003. ISBN 1-931847-08-8.
  • Hasan Balyuzi, Bahá'u'lláh, King of Glory. Oxford, UK, George Ronald, 2000. ISBN 0-85398-328-3.
  • Alessandro Bausani, ‘Abd-al-Bahā’, Life and work, in Encyclopædia Iranica, 1989.
  • Christopher Buck, The eschatology of Globalization. The multiple-messiahship of Bahā'u'llāh revisited, in Moshe Sharon, Studies in Modern Religions, Religious Movements and the Bābī-Bahā'ī Faiths. Boston, Brill, 2004. ISBN 90-04-13904-4.
  • J. E. Esslemont, Bahá'u'lláh e la nuova era. Roma, Edizioni Bahai, 1954.
  • Manfred Hutter, Bahā'ī. in Ed. Lindsay Jones. Encyclopedia of Religion. 2 (2nd ed. ed.). Detroit, Macmillan Reference USA, 2005. ISBN 0-02-865733-0.
  • Baha'i Faith and Holy People. in Jestice, Phyllis G. Holy People of the World. A Cross-cultural Encyclopedia. Santa Barbara, 2004. ISBN 1-57607-355-6.
  • Anthony A. Reitmayer, Adrianople - Land of Mystery. Istanbul, Bahai Publishing Trust, 1992.
  • Nader Saiedi, Gate of the Heart. Waterloo, ON, Wilfrid Laurier University Press 2008. ISBN 978-1-55458-035-4.
  • Adib Taherzadeh, The Revelation of Bahá'u'lláh. Baghdad 1853-63. Oxford, George Ronald 1976. ISBN 0-85398-270-8.
  • Peter Smith, The Bábí & Bahá'í Religions From Messianic Shí'ism to a World Religion. Cambridge, The University Press 1987. pp. 60. ISBN 0-521-30128-9.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Bahai Portale Bahai: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Bahai