Alláh-u-Abhá

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Alláh-u-Abhá, ossia Dio è il più Glorioso, è una brevissima lode a Dio che i Bahai, gli aderenti alla religione fondata da Bahá'u'lláh si scambiano talvolta come saluto quando si incontrano[1].

Simbolo del Più Grande Nome[2]

Abhá è il superlativo della parola Bahá', Gloria o Splendore[3], lemma che fa parte del simbolo Il più Grande Nome, il più importante e sentito dei simboli bahai[1].

Ai Bahai è richiesto di ripetere Alláh-u-Abhá novantacinque volte al giorno, come disposto nel Kitáb-i-Aqdas, il libro delle leggi di Bahá'u'lláh[4].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Compilations, Lights of Guidance: A Bahá'í Reference File, a cura di Hornby, Helen (Ed.), Bahá'í Publishing Trust, New Delhi, India, 1983, p. 266, ISBN 81-85091-46-3.
  2. ^ Questo simbolo si trova all'apice interno della cupola del Tempio di Wilmette, Illinois.
  3. ^ Stephen Lambden, The Word Bahá': Quintessence of the Greatest Name in Bahá'í Studies Review, vol. 3, nº 1, 1993.
  4. ^ Peter Smith, prayer in A concise encyclopedia of the Bahá'í Faith, Oxford, Oneworld Publications, 2000, p. 274-275.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

ISBN 090999191X.

  • Bahá'u'lláh, The Hidden Words. Wilmette, Illinois, Bahá'í Publishing Trust, 2002.

ISBN 193184707X.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]


Bahai Portale Bahai: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Bahai