Khabur

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando il fiume affluente del Tigri, vedi Khabur (Tigri).
Khabur
Khabur
Il fiume nei pressi di Tell Sheikh Hamad.
Stati Turchia Turchia
Siria Siria
Lunghezza 486 km
Portata media 45 m³/s
Bacino idrografico 37.081 km²
Altitudine sorgente 350 m s.l.m.
Nasce Ra's al-'Ayn
Affluenti Aweidj, Dara, Djirdjib, Jaghjagh, Radd e Zergan
Sfocia Eufrate

Il Khabur (Arabo: نهر الخابور; pronunciabile come Habor o Habur, la Kh (خ) è quasi muta) è (o era) un fiume che inizia dal sud-est della Turchia e prosegue nel sud della Siria, dove si congiunge con l'Eufrate.

Il fiume, con i suoi diversi affluenti, come i fiumi Aweidj, Dara, Djirdjib, Jaghjagh, Radd e Zergan, non rappresenta più un grande corso d'acqua, a causa dello sfruttamento intensivo delle fonti e del dirottamento di buona parte dei suoi affluenti verso canali artificiali da parte della Turchia (durante il periodo di tensione fra Siria e Turchia) e durante la maggior parte dell'anno è un uadi (letto asciutto di fiume).

Storia[modifica | modifica wikitesto]

A partire dal 1930, numerosi scavi archeologici condotti lungo la valle del Khabur hanno portato alla scoperta di insediamenti risalenti al Paleolitico inferiore, indicando che la regione è stata sede di alcune delle prime civiltà mesopotamiche.[1] Tra i centri più importanti sono da citare Tell Halaf, Tell Brak, Tell Leilan e Urkesh.

Il Khabur ha dato il suo nome a manufatti in ceramica decorata trovati nel nord della Mesopotamia e Siria e risalenti all'inizio del II millennio, chiamati ceramica di Khabur. La regione del fiume Khabur è anche associata alla crescita del regno dei Mitanni, che fiorì tra il 1500 ed il 1300 a.C. Nei tempi antichi il fiume era conosciuto come Chaboras.

I Libri dei Re nella bibbia ebraica descrivono la prigionia israelita dalla Samaria che furono stanziati vicino a Guzana (Gozan) sulle sponde del fiume da Shalmaneser V, il Re dell'Assiria (17:6, 18:11).

Il Libro dei Re racconta anche come il predecessore di Shalmaneser, Tiglat-Pileser III, abbia deportato gli Israeliti dalla metà ad est del Giordano dell'Israele biblica.

L'attuale valle coltivata del Khabur[modifica | modifica wikitesto]

L'opera di canalizzazione della zona intorno al Khabur, iniziata negli anni 1960, ha comportato la costruzione di molte dighe e canali.

La valle del Khabur, ha attualmente circa 16,000 km² di terreni coltivati, ed è la più grande regione coltivata con irrigazione artificiale della Siria. Il nord est è anche la zona della produzione di petrolio della Siria.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Y. Nishiaki, Preliminary results of the prehistoric survey in the Khabur Basin, Syria: 1990–91 seasons in Paléorient, vol. 18, nº 1, 1992, pp. 97–102, DOI:10.3406/paleo.1992.4566. URL consultato il 7 luglio 2010.
Turchia Portale Turchia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Turchia