Jeff Krosnoff

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jeff Krosnoff
Dati biografici
Nome Jeffrey John Krosnoff
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Automobilismo Automobilismo
Dati agonistici
Categoria Formula 3000, CART
 

Jeffrey John Krosnoff (Tulsa, 24 settembre 1964Toronto, 14 luglio 1996) è stato un pilota automobilistico statunitense. Nato nell'Oklahoma, è cresciuto a La Cañada, in California.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Dal 1989 al 1995, ha gareggiato nella Formula 3000 giapponese, disputando per tre volte anche la 24 ore di Le Mans, giungendo secondo nell'edizione del 1994, in cui condivise la sua Toyota con Eddie Irvine e Mauro Martini. Nel 1996 debutta nel campionato CART (l'attuale Indy Racing League) alla guida di una Reynard-Toyota del team Arciero-Wells Racing con cui disputa 11 gare fino alla sua morte.

La morte[modifica | modifica sorgente]

Il 14 luglio 1996, durante la Molson Indy che annualmente si disputa a Toronto, a 3 giri dalla fine, la Reynard di Krosnoff tocca ruota-a-ruota la Penske dello svedese Stefan Johansson. La Reynard decolla letteralmente e si schianta ad alta velocità contro le barriere protettive che delimitano il breve rettilineo, girando su sé stessa durante il volo e finendo per colpire anche un albero oltre il guard-rail. Lo schianto è terrificante: l'auto, spezzata in due, ricade sulla pista, con una delle metà che piomba addosso alla vettura dello stesso Johansson, illeso. L'intervento immediato dei soccorsi trova Krosnoff nei resti dell'abitacolo già cadavere per le gravissime ferite alla testa e le numerose fratture riportate[1]. Oltre al pilota, resta ucciso anche un commissario, Gary Avrin, colpito dalla ruota destra anteriore di Krosnoff, mentre un'altra addetta, Barbara Johnston, resta ferita alla testa in modo non grave.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Fernandez Wins at Toronto - Win overshadowed by deaths, www.speedcenter.com.