Jacob Sprenger

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Frontespizio di un'edizione del Malleus maleficarum risalente al 1669

Jacob Sprenger (Rheinfelden, 1436Strasburgo, 6 dicembre 1495) è stato un teologo svizzero, conosciuto anche come Jacob, Jakob, Jacobus, lettore di teologia, sostenitore dell'Inquisitore straordinario dell'Inquisizione del Sacro Romano Impero nelle province di Magonza, Treviri e Colonia. Autore, con Heinrich Institor Kramer, del Malleus Maleficarum, testo di riferimento degli inquisitori sulla stregoneria e la caccia alle streghe.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nato nel 1435 o nel 1436 a Rheinfelden in Argovia (Svizzera) al confine con il Margraviato di Baden (ora Germania), venne ammesso come novizio nella sede dei padri domenicani di Rheinfelden nel 1452. Diventò uno dei membri più importanti tra i fautori delle idee della Controriforma. Successivamente divenne Maestro di teologia e Decano della facoltà di teologia all'Università di Colonia in Germania. Fondò l'associazione della Confraternita del Santo Rosario a Strasburgo nel 1474.

Sostenuto da Papa Innocenzo VIII, fu Grande inquisitore in Germania intorno al 1475. Divenne poi sostenitore dell'Inquisitore straordinario delle province di Magonza, Treviri e Colonia. La sua attività gli permise di viaggiare molto.[1]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Un'opera del 1719 narra che Sprenger era conosciuto nella Casa domenicana per «...his burning and fearless zeal for the old faith, his vigilance, his constancy, his singleness and patience in correcting novel abuses and errors. (...il suo zelo ardente e senza paura per l'antica fede, la sua vigilanza, la sua costanza, la sua unicità e pazienza nel correggere gli inganni e gli errori)»

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 9898142 LCCN: n50024361