Isole della Nuova Siberia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Isole della Nuova Siberia
Новосибирские острова
Geografia fisica
Localizzazione Mare di Laptev, Mare della Siberia orientale (Oceano Artico)
Coordinate 75°16′N 145°15′E / 75.266667°N 145.25°E75.266667; 145.25Coordinate: 75°16′N 145°15′E / 75.266667°N 145.25°E75.266667; 145.25
Superficie 38.400 km²
Geografia politica
Stato Russia Russia
Distretto federale Distretto Federale dell'Estremo Oriente
Soggetto federale Sacha-Jacuzia
Rajon Bulunskij ulus
Demografia
Abitanti disabitate
Cartografia
New Siberian Islands map.png
Mappa di localizzazione: Federazione Russa
Isole della Nuova Siberia

[senza fonte]

voci di isole della Russia presenti su Wikipedia

Le isole della Nuova Siberia (russo Новосиби́рские острова, Novosibirskie ostrova) sono un arcipelago situato nell'artico russo tra il Mare di Laptev ad ovest ed il Mare della Siberia Orientale ad est, alcune centinaia di chilometri al largo della costa jakuta. Coprono un'area di circa 38.400 km², sono disabitate e coperte dai ghiacci per la maggior parte dell'anno.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

L'arcipelago consiste nel gruppo delle "isole della Nuova Siberia" propriamente dette, o isole Anžu, composte da:

  • L'isola maggiore, formata da Kotel'nyj (Котельный, 11.700 km²) e Faddeevskij (Фаддеевский, 5.300 km²), unite dalla "terra di Bunge" (земля Бу́нге, 6,200 km²) che a volte è sommersa, (per un totale di 23.165 km²).
  • Novaja Sibir' (o Nuova Siberia; Новая Сибирь, 6.201 km²)
  • Isola di Bel'kov (Бельковский 535 km²)
  • Isola di Železnjakov (Железнякова) e Matar (Матар), vicino alla costa nord-occidentale della terra di Bunge.
  • Nanosnyj (Наносный), a nord del golfo Dragocennaja, tra Kotel'nyj e Bunge.

A sud delle Anzhu si trova il gruppo delle Isole Ljachovskij

Verso nord-est si trovano le isole De Long:


Nel 2013 è stata scoperta la piccola isola di Jaja[1].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Le prime notizie dell'esistenza delle isole (1712) arrivarono attraverso Jakov Permjakov, in seguito sono state esplorate, tra il 1800 e il 1812, da Jakov Sannikov, Matvej Gedenštrom e altri[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ La Terra non ci ha ancora rivelato tutto. Scoperta l'isola Yaya vicino alle coste russe | Blogeko.it
  2. ^ Markham, Albert Hastings Arctic Exploration, 1895

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]