Jakov Sannikov

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jakov Sannikov

Jakov Sannikov (Ust'-Jansk, 17801812) è stato un mercante ed esploratore russo dell'Artico.

Esplorò, tra il 1800 e il 1812, le isole della Nuova Siberia. Nel 1800, Sannikov scoprì l'isola Stolbovoj, e nel 1805 esplorò Faddeevskij (che di fatto fa parte dell'isola Kotel'nyj), e ne tracciò una mappa. Tra il 1808 e il 1810, prese parte alla spedizione intrapresa da Matvej Gedenštrom. Nel 1810, Sannikov attraversò l'isola Nuova Siberia e un anno dopo esplorò nuovamente Faddeevskij e scoprì la Terra di Bunge.

Sannikov riteneva che, oltre l'isola Kotel'nyj, ci fosse una vasta terra inesplorata. Quest'isola o arcipelago ipotizzato fu riconosciuto come Terra di Sannikov, e infine si rivelò inesistente[1].

Luoghi dedicati[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ W.J. Mills, Exploring polar frontiers: a historical encyclopedia, Oxford, ABC CLIO, 2003.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie