Irvin Yalom

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

David Irvin Yalom (Washington, 13 giugno 1931) è uno scrittore, psichiatra e docente statunitense, autore di narrativa e saggistica, professore emerito di Psichiatria all'Università di Stanford, e psicoterapeuta di scuola esistenzialista.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato in una famiglia ebraica a Washington DC nel 1931, è cresciuto in un ambiente assai povero. Per evitare i rischi del suo quartiere, ha trascorso gran parte dell'infanzia in casa, dedicandosi alla lettura. Si laurea Bachelor of Arts alla George Washington University nel 1952 e Doctor of Medicine alla University School of Medicine di Boston nel 1956. Si specializza al Mount Sinai Hospital di New York, e presso la Clinica Phipps del Johns Hopkins Hospital a Baltimora completa la sua formazione nel 1960. Dopo due anni di servizio nell'esercito al Tripler General Hospital di Honolulu, Yalom inizia la carriera accademica presso la Stanford University nella quale entra nel 1963 per restarvi fino al 1968. Poco posteriori a questo periodo sono alcuni dei suoi traguardi più importanti riguardo all'insegnamento della psicoterapia di gruppo[1] e allo sviluppo del suo modello di psicoterapia esistenziale[2].

Oltre a pubblicazioni divulgative, Yalom ha scritto romanzi e sperimentato tecniche di scrittura. In "Everyday Gets a Little Closer"[3] Yalom scrive con Ginny Elkin il primo libro in cui sono condivise le riflessioni di entrambi: psichiatra e paziente, alternativamente. Ginny Elkin è lo pseudonimo di un giovane scrittore diagnosticato "schizoide" dalla psichiatria classica che, dopo diverse terapie, entra in trattamento privato con Yalom. In "Everyday Gets a Little Closer" è riportata la loro relazione terapeutica.

Le opere di Yalom sono state utilizzate come libri di testo e di lettura collettiva per studenti di psicologia. Per la sua visione nuova e unica della relazione col paziente/cliente l'Autore è stato aggiunto al programma di Psicologia del John Jay College of Criminal Justice di New York City.

Nel 2000, l'American Psychiatric Association ha insignito Irvin Yalom del Premio Oskar Pfister per i contributi importanti alla religione e alla psichiatria.[4]

Yalom continua a lavorare part-time nel suo studio privato, ha autorizzato una serie di filmati sulle sue tecniche terapeutiche.[5] ed è citato nel documentario del 2003 Flight from Death, che indaga il rapporto tra violenza umana e paura della morte, in relazione all'influenza del subconscio.

Pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

Romanzi[modifica | modifica wikitesto]

Saggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Teoria e pratica della psicoterapia di gruppo (con Molyn Leszcz) (The Theory and Practice of Group Psychotherapy, 1970) (Bollati Boringhieri, 2009)
  • (Every Day Gets a Little Closer, 1974)
  • (Existential Psychotherapy, 1980)
  • (Inpatient Group Psychotherapy, 1983)
  • (Love's Executioner and Other Tales of Psychotherapy, 1989, Guarire d'amore, Rizzoli, Milano 1990)
  • (The Yalom Reader, 1998)
  • (Momma and the Meaning of Life, 1999)
  • (The Gift of Therapy: An Open Letter to a New Generation of Therapists and Their Patients, 2001)
  • Il dono della terapia (Staring at the Sun: Overcoming the Terror of Death, 2008) (Neri Pozza, 2014)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Yalom ID:Teoria e pratica della psicoterapia di gruppo New York: Basic Books, 1970
  2. ^ Yalom ID: Psicoterapia esistenziale di New York: Basic Books, 1980
  3. ^ Yalom ID and Elkins G: "Everyday gets a Little Closer" New York: Basic Books, 1974.
  4. ^ Yalom's acceptance speech delivered at the American Psychiatric Association annual meeting in May 2000 at New Orleans
  5. ^ Irvin D. Yalom, M.D. Professor Emeritus of Psychiatry, Stanford University

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 109548796 LCCN: n50013971