Iperemia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Iperemia
Codici di classificazione
ICD-9-CM (EN) 780.99

Iperemia è un termine usato in medicina per indicare l'aumento di sangue in una determinata parte del corpo.

La dilatazione delle venule, che si accompagna a quella delle arteriole e delle metarteriole, è da ricondurre in parte all'aumento del flusso, in parte all'azione diretta del monossido di azoto (NO) sulle venule muscolari.

L'iperemia può essere attiva quando troviamo un afflusso di sangue arterioso, oppure passiva quando troviamo invece un ristagno di sangue venoso.

Quando, ad esempio, la parte del corpo colpito dalla vasodilatazione è la congiuntiva, allora si parla di iperemia congiuntivale, che determina, in chi ne è colpito, il cosiddetto "occhio rosso".

medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina