Hans Selye

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Busto di Hans Selye alla Selye János University di Komárno in Slovacchia

Hans Selye (Vienna, 26 gennaio 1907Montréal, 16 ottobre 1982) è stato un medico austriaco. Figlio di madre austriaca e padre ungherese, cresciuto a Komárno. Viene ricordato per le ricerche effettuate sullo stress e per la Sindrome Generale di Adattamento da lui identificata e descritta.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1936 viveva a Montreal dove lavorava come ricercatore alla "McGill University". I suoi esperimenti consistevano nell'iniettare quotidianamente una sostanza a dei ratti per testarne gli effetti, e su questi animali aveva poi riscontrato:

Gli stessi sintomi si potevano riscontrare anche nei ratti in cui era stata iniettata quotidianamente una soluzione fisiologica (innocua).

Questi animali avevano in comune solamente il fatto di aver subito quotidianamente delle iniezioni, quindi i sintomi che presentavano potevano essere una risposta dell'organismo ad un fattore esterno. Selye cercò di dimostrare la sua tesi sottoponendo gruppi di topi all'esposizione a temperature molto elevate o molto basse, a tossine, rumori forti e agenti patogeni. Effettivamente furono riscontrati gli stessi effetti.

Il termine usato per descrivere questa situazione ("stress") venne mutuato dalla fisica (indicava lo sforzo o la tensione a cui era sottoposto un materiale), Selye lo impiegò per indicare la "risposta non specifica dell'organismo a uno stimolo negativo", noto anche come "stressor". Nacque così la disciplina fisiologica dello stress.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Fra i suoi scritti:

  • The Stress of Life (1956)
  • From Dream to Discovery: On Being a Scientist (1964)
  • Stress without Distress (1974).

Controllo di autorità VIAF: 109027342 LCCN: n50007283