Hakuhō Shō

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
白鵬翔
Hakuhō Shō
Hakuho May07.jpg
Dati biografici
Nome Mönkhbatyn Davaajargal
Nazionalità Mongolia Mongolia
Altezza 192 cm
Peso 153 kg
Sumo Sumo pictogram.svg
Dati agonistici
Categoria makuuchi
Ranking yokozunaº
Best ranking yokozunaº
Squadra Miyagino
Carriera
Incontri disputati
Totali 652
Vinti (KO) 489
Persi (KO) 142
Pareggiati 21
Statistiche aggiornate all'08 dicembre 2009

Hakuhō Shō (白鵬翔?), all'anagrafe Mönkhbatyn Davaajargal (in lingua mongola: Мөнхбатын Даваажаргал) (Ulan Bator, 11 marzo 1985) è un lottatore di sumo mongolo.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

È il 2º rikishi di origine mongola e il 4º di origine straniera, ad aver conquistato il grado di yokozuna, titolo raggiunto nel luglio del 2007, soli 3 anni dopo il suo debutto nella categoria Makuuchi nel 2004. È il 69º yokozuna e il significato del suo nome giapponese (Hakuhō) è bianco (haku), mentre la parola "hō" indica la fenice, l'uccello leggendario cinese, ed è inoltre un collegamento diretto con Taihō Kōki, 48º yokozuna famoso per detenere il record di 32 yusho, record mai eguagliato nella storia del sumo.

Hakuhō fa il suo debutto ufficiale nel sumo nel marzo del 2001. Nel suo primo torneo nella divisione maggiore totalizza un ottimo 12-3, ottenendo così il suo primo sansho (premio speciale) per spirito combattivo. Nello stesso anno a dicembre ottiene un altro sansho, questa volta per performance straordinaria, e una kinboshi o stella d'oro, riconoscimento assegnato ai maegashira nel caso di vittoria contro uno yokozuna. In questo caso si trattava proprio di Asashōryū. Grazie ai risultati di questo torneo, comincia l'anno successivo col grado di komusubi entrando così tra le file del sanyaku.

A marzo è già sekiwake e nel maggio del 2006 ottiene il primo yusho durante il suo primo torneo da ozeki. Un infortunio durante l'allenamento lo costringe a non partecipare al torneo di novembre, mettendolo a rischio retrocessione (kadoban) nel gennaio successivo. Superato il torneo con un 10-5, ottenendo lo yusho nell'harubasho e nel natsubasho dello stesso anno, raggiunge così il grado più alto nel sumo. Da allora ha conquistato un totale di 12 yusho (arrivando così al 7º posto nella classifica dei rikishi con maggior numero di titoli nella makuuchi) tre dei quali nel 2009, segnando il record nella storia del sumo di 86 vittorie in un anno su di un totale di 90 incontri, superando quello detenuto da Asashōryū di 84, segnato nel 2005.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]