Glicosilfosfatidilinositolo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il glicosilfosfatidilinositolo (ancora GPI) è un glicolipide che può attaccarsi all'estremità C-terminale di una proteina durante le modifiche post-traduzionali. È composto da un gruppo di fosfatidilinositolo legato attraverso un segmento di carboidrati all'estremità C-terminale di una proteina matura. I due acidi grassi all'interno del gruppo idrofobico ancorano la proteina alla membrana plasmatica. Le proteine legate tramite ancora GPI contengono una sequenza segnale che le dirige al reticolo endoplasmatico.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]