Giovanni Battista Verger

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Giovanni Battista Verger (Roma, 1796 – post 1844) è stato un tenore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Roma nel 1796, Verger studiò canto nella sua città natale prima di fare il suo debutto alla Royal Opera House di La Valletta nel 1817. Tornò in Italia nel 1819 per cantare al Teatro San Samuele di Venezia nella parte di Carlo alla prima di "Il falegname di Livonia, ossia Pietro il grande, Kzar delle Russie" di Gaetano Donizetti. Ebbe un enorme successo nel decennio tra il 1820 e il 1830 in ruoli sia del repertorio lirico e drammatico sia in quello dell'opera buffa. Verger divenne noto come uno dei più grandi interpreti del suo tempo di Rossini. Sposò Amalia Brambilla, figlia del compositore Paolo Brambilla [1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ William Ashbrook, Donizetti: la vita, Volume 1, 1986, p. 204