Giorno dei difensori della Patria

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
L'allora presidente della Russia Vladimir Putin pone una corona di fiori sulla tomba del milite ignoto a Mosca, 23 febbraio 2008

Il Giorno dei Difensori della Patria (in russo: День защитника Отечества – Den' zaščitnika Otečestva?) è una festività osservata in Russia ed in molte delle ex-Repubbliche Sovietiche il 23 febbraio.

La festività commemora il giorno del 1918 in cui ci fu il primo reclutamento di massa nell'Armata Rossa a Pietrogrado e a Mosca. Nel 1949 il nome fu cambiato in Il Giorno dell'Esercito e della Marina Militare Sovietica (in russo: День Советской Армии и Военно-Морского флота – Den' Sovetskoj Armii i Voenno-Morskogo flota?). Dopo la caduta dell'Unione Sovietica nel 1991 riprese il suo nome attuale.

Ufficialmente, come suggerisce il nome, la festività celebra tutti gli uomini e le donne che hanno servito o servono le forze armate del paese, ma non ufficialmente negli ultimi tempi la festa ha inglobato la celebrazione degli uomini come controaltare della festa della donna, celebrata l'8 marzo.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]