Milite Ignoto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La tomba del Milite Ignoto è una tomba che contiene i resti di un militare morto in guerra, il cui corpo non è stato identificato e che si pensa non potrà mai essere identificato. È una tomba simbolica che rappresenta tutti coloro che sono morti in un conflitto e che non sono mai stati identificati. La pratica di avere una tomba del milite ignoto si è diffusa soprattutto dopo la prima guerra mondiale, una guerra in cui il numero di corpi non identificati fu enorme.

Tombe di questo tipo sono in genere scenario di cerimonie ufficiali in cui, nell'anniversario della fine di una guerra, si commemorano tutti i morti di quella guerra.

Una delle più antiche tombe di milite ignoto si trova in Francia sotto l'Arco di Trionfo e fu realizzata nel 1920 in onore dei morti non identificati della prima guerra mondiale; il milite ignoto britannico è sepolto nella navata centrale della celebre Abbazia di Westminster a Londra, mentre quello italiano, è all'Altare della patria, realizzato a Roma nel 1921.

Il Milite Ignoto italiano[modifica | modifica sorgente]

Nel 1920 l'allora colonnello Giulio Douhet, sulla scorta di analoghe iniziative già attuate in Francia e in altri Paesi coinvolti nella Grande Guerra, propose per primo in Italia[1] di onorare i caduti italiani le cui salme non furono identificate con la creazione di un monumento al milite ignoto a Roma[2][3].

Sacello del Milite Ignoto, interno del Vittoriano, Roma

Fu quindi deciso di creare la tomba del Milite Ignoto nel complesso monumentale del Vittoriano a Roma. Sotto la statua della dea Roma sarebbe stata tumulata la salma di un soldato italiano sconosciuto, selezionata tra quelle dei caduti della Prima guerra mondiale. La scelta fu affidata a Maria Bergamas, madre del volontario irredento Antonio Bergamas che aveva disertato dall'esercito austriaco per unirsi a quello italiano ed era caduto in combattimento senza che il suo corpo fosse mai ritrovato.

Il 26 ottobre 1921, nella basilica di Aquileia, Maria Bergamas scelse il corpo di un soldato tra undici altre salme di caduti non identificabili, raccolti in diverse aree del fronte. La donna fu condotta di fronte a undici feretri allineati e, dopo essere passata davanti ad alcuni di essi, non riuscì a proseguire nella ricognizione e gridando il nome del figlio si accasciò al suolo davanti a quello che divenne il feretro prescelto, che fu in seguito collocato sull'affusto di un cannone e, accompagnato da reduci decorati con la medaglia d'oro al valor militare e più volte feriti, fu deposto su un carro ferroviario appositamente disegnato.

Le altre dieci salme rimaste ad Aquileia furono tumulate nel cimitero di guerra che circonda il tempio romano.

Il viaggio si compì sulla linea Aquileia-Roma, passando per Udine, Treviso, Venezia, Padova, Rovigo, Ferrara, Bologna, Pistoia, Prato, Firenze, Arezzo, Chiusi, Orvieto[4][5] a velocità moderatissima in modo che presso ciascuna stazione la popolazione avesse modo di onorare il caduto simbolo. Furono molti gli Italiani che attesero, a volte anche per ore, il passaggio del convoglio al fine di poter rendere onore al caduto. Il treno infatti si fermò praticamente in tutte le stazioni. La cerimonia ebbe il suo epilogo nella capitale. Tutte le rappresentanze dei combattenti, delle vedove e delle madri dei caduti, con il Re Vittorio Emanuele III d'Italia in testa, e le bandiere di tutti i reggimenti mossero incontro al Milite Ignoto, che da un gruppo di decorati di medaglia d'oro fu portato nella Basilica di Santa Maria degli Angeli e dei Martiri. La salma venne posta nel monumento il 4 novembre 1921; L'epigrafe riporta la scritta Ignoto militi e le date MCMXV (1915) e MCMXVIII (1918), gli anni di inizio e fine del conflitto. Nel corso degli anni trenta il feretro del Milite Ignoto venne traslato nella cripta interna del Vittoriano denominata sacello del Milite Ignoto dove tuttora si trova. Parti della cripta e del sepolcro sono realizzate con materiali lapidei provenienti dalle montagne teatro degli scontri della prima guerra mondiale (tra cui il Grappa e il Carso)[6]

Nel 2011, dal 29 ottobre al 2 novembre, in occasione delle celebrazioni per i 150 anni dell'Unità d'Italia e del novantesimo anniversario della traslazione della salma da Aquileia a Roma, vi fu la rievocazione storica del viaggio in treno.[4][5]

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Il Milite Ignoto fu decorato con la Medaglia d'oro al valor militare nel 1921.

Medaglia d'oro al valor militare - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia d'oro al valor militare
«Degno figlio di una stirpe prode e di una millenaria civiltà, resistette inflessibile nelle trincee più contese, prodigò il suo coraggio nelle più cruente battaglie e cadde combattendo senz'altro premio sperare che la vittoria e la grandezza della Patria.»
— 1921
Croce della Libertà per il comando militare di I Classe - nastrino per uniforme ordinaria Croce della Libertà per il comando militare di I Classe
Medal of Honor - nastrino per uniforme ordinaria Medal of Honor
«upon the unknown, unidentified Italian soldier to be buried in the National Monument to Victor Emanuel II, in Rome»
— 12 ottobre 1921

Tombe del Milite Ignoto nei vari paesi del mondo[modifica | modifica sorgente]

Paese Luogo Immagine Descrizione
Argentina Cattedrale Metropolitana di Buenos Aires a Buenos Aires Facade BA Metropolitan Church.jpg Tomba del Milite Ignoto morto per l'Indipendenza
Australia Australian War Memorial a Canberra Tomb of the Unknown Soldier (Australia).jpg La tomba del Milite Ignoto australiano al Australian War Memorial a Canberra.
Austria Heldenplatz a Vienna Statue of Archduke Charles of Austria on the Heldenplatz (Heroes' Square).jpg [senza fonte]
Belgio Colonne du Congrès a Bruxelles Colonne du Congrès Bxl.02.JPG
Bolivia Monumento al Soldado Desconocido a La Paz [senza fonte]
Brasile Rio de Janeiro Pracinhas-CCBY.jpg
Bulgaria Tomba del Milite Ignoto a Sofia Unknown-soldier-sofia-1.jpg
Tomba del Milite Ignoto a Haskovo[senza fonte]
Canada Tomba del Milite Ignoto al National War Memorial, Confederation Square a Ottawa Tomb of the Unknown Soldier - Tombe du Soldat inconnu.jpg [7]
Cile Piazza Generale Manuel Baquedano a Santiago Contiene i resti di un soldato morto nel 1881 durante la guerra del Pacifico.[senza fonte]
Plaza de la Cuidadanía, Santiago de Chile Contiene i resti di un soldato che si trovano in Zig Zag, Perú [senza fonte] morto nel 1881 durante la guerra del Pacifico.
Cripta del Morro de Arica, Arica Contiene i resti di un soldato trovati nel 1998.[senza fonte]
Repubblica Ceca National Memorial on Vítkov Hill a Praga Praha, Vítkov, památník.JPG Contiene i resti di un soldato caduto nella Battaglia di Zborov (1917) come parte di un monumento più grande per tutti i soldati cecoslovacchi.
Egitto Unknown Soldier Memorial in Cairo Nasrcity.jpg
Estonia Cemetery of the Estonian Defence Forces a Tallinn
Finlandia Hietaniemi cemetery in Helsinki Hietaniemen hautausmaa ilmasta.jpg
Francia Tombe du Soldat inconnu all'Arco di Trionfo a Parigi Unknownsoldier paris.jpg
Germania Unter den Linden, Berlino Berlin, Neue Wache, exterior view, may 2006.jpg
Grecia Tomba del Milite Ignoto in Piazza Sintagma a Atene EVZONES GROUP.JPG
  • Due citazioni di Tucidide, dall' orazione funebre di Pericle , sono incisi sul muro di contenimento: Μία κλίνη κενὴ φέρεται ἐστρωμένη τῶν ἀφανῶν ("è portato un solo letto (funebre), vuoto, preparato per i dispersi"), e Ἀνδρῶν ἐπιφανῶν πᾶσα γῆ τάφος ("ogni terra è (degna) sepoltura degli uomini illustri"). Le iscrizioni centrale di fianco una scultura in bassorilievo, raffigurante un oplita morente.
  • Il monumento è sorvegliato giorno e notte dai Evzones della Guardia Presidenziale.
Ungheria Piazza degli Eroi a Budapest Heroes Square Budapest 2010 01.jpg
India India Gate, New Delhi Amarjawan.JPG
Indonesia The Pandu war cemetery at Bandung Kembangkuning.jpg
Iraq The Monument to the Unknown Soldier, Baghdad
Israele Garden of the Missing Soldiers sul Monte Herzl, Gerusalemme Garden of the Missing in Action IMG 1299.JPG Inizialmente chiamato "Monumento Milite del Ignoto" che divenne sezione della IDF soldati il cui luogo di sepoltura è sconosciuto. prima del 2004 il giardino era una piazza cerimonie per i soldati israeliani sconosciuti. un nuovo memoriale al Milite Ignoto prevista l'apertura del 'National Memorial Hall', che sarà aperta nel 2013 nelle vicinanze.
Italia Piazza Venezia a Roma Monumento Vittorio Emanuele II Rom.jpg
Giappone Chidorigafuchi National Cemetery a Tokyo Chidorigafuchi04s3072.jpg
Ryozen Kannon in Kyoto Ryozen Kannon Memorial to Unknown Soldier.jpg
Tomb of the Unknown Soldier of the World in Ogose, Saitama
Dai Heiwa Kinen Tō in Tondabayashi, Osaka Torre da Paz.jpg
Lituania Vienybės Square a Kaunas
Malesia Tugu Negara a Kuala Lumpur Completato nel 1966 per commemorare i combattenti che avevano combattuto contro l'occupazione giapponese di Malesia, Nord Borneo e Sarawak e l'occupazione giapponese di pre-indipendenza della Malesia nella seconda guerra mondiale e il malese Esercito di liberazione nazionale rivolta nel corso della malese emergenza. Include anche una pre-indipendenza cenotafio, che è stato spostato dalla sua posizione originale vicino al centro storico di Kuala Lumpur, per commemorare i caduti in guerra della Prima Guerra Mondiale, Seconda Guerra Mondiale e l'Emergenza Malese.
Namibia Heroes' Acre a Windhoek
Nuova Zelanda Memoriale del Milite Ignoto della Nuova Zelanda, National War Memorial in Wellington
Peru Plaza Bolivar a Lima Congreso del Perú.JPG
Filippine Libingan ng Mga Bayani (Cimitero degli Eroi) a Manila Libingan ng Mga Bayani.jpg
Shrine of Valour in Bataan Skyhigh21.2.jpg
Polonia Tomba del Milite Ignoto, Piazza Marshall Józef Piłsudski a Varsavia IWarszawajh1.jpg
Portogallo Tomba del Milite Ignoto al Monastero di Batalha
Romania Tomba del Milite Ignoto, Carol Park a Bucarest Parcul Carol vechi.jpg
Russia Tomba del Milite Ignoto, Giardini di Alessandro a Mosca The Tomb of the Unknown Soldier.jpg
Serbia Monument to the Unknown Hero on Mt. Avala near Belgrade
Siria Tomba del Milite Ignoto a Damasco The Tomb of the Unknown SoldierDam.jpg
Slovenia Tomba del Milite Ignoto Francese, Piazza Rivoluzione francese a Lubiana
Somalia Tomba del Milite Ignoto, Mogadiscio City Centre. Somalia Tomb of the Unknown Soldier.jpg
Spagna Monumento ai caduti per la Spagna, Plaza de la Lealtad a Madrid Obelisco Dos de mayo (Madrid) 01.jpg
Turchia Memoriale di Çanakkale Martyrs a Gallipoli Çanakkale Şehitleri Anıtı.JPG
Ucraina Tomba del Milite Ignoto, Dnieper Park a Kiev[senza fonte] Kiev's unknown soldier.jpg
Monumento del Milite Ignoto, Shevchenko Park a Odessa Odessa Denkmal des unbekannten Matrosen.jpg
Regno Unito Tomba del Milite Ignoto, Westminster Abbey a Londra
USA Tomba del Milite Ignoto, Arlington National Cemetery ad Arlington, Virginia Tomb of the Unknowns, with U.S. Navy sailor and woman, May 1943.jpg
Tomba del Milite Ignoto della Guerra civile, Washington Square a Philadelphia Tomb-unknown-soldier-philadelphia.jpg
Tomba del Milite Ignoto, Arlington National Cemetery ad Arlington, Virginia Civil War Unknowns Memorial - E side - Arlington National Cemetery - 2011.JPG
Tomba del Milite Ignoto a Beauvoir a Biloxi, Mississippi Beauvoir 01.JPG
Venezuela Tomba del Milite Ignoto Campo de Carabobo, Carabobo Soldados en Campo de Carabobo.jpg [senza fonte]

Riassunto Tombe del Milite Ignoto[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Umberto Maiorca "Il soldato senza nome che unì l’Italia" in Storiadelmondo n. 11, 30 giugno 2003
  2. ^ Università degli studi di Firenze, Il soldato ignoto, il Piave ed altre canzoni (PPT) in Corso di Storia Militare, Data pubblicazione 20-05-2008. URL consultato il 3 novembre 2008.
  3. ^ Pietro Trivelli, Una sola memoria per vincitori e vinti, Il Messaggero, Data pubblicazione 05-11-2002. URL consultato il 2 novembre 2008.
  4. ^ a b Ministero della Difesa italiano, Il viaggio dell'eroe. URL consultato il 1º ottobre 2011.
  5. ^ a b Comunicare Organizzando, Il viaggio dell'eroe, scheda tecnica. URL consultato il 1º ottobre 2011.
  6. ^ Lorenzo Cadeddu, La leggenda del soldato sconosciuto all'Altare della Patria, Gaspari, Udine, 2004
  7. ^ ottowakiosk.com

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Augusto Tognasso, Ignoto militi, Zanoli, Milano, 1922
  • Lorenzo Cadeddu, La leggenda del soldato sconosciuto all'Altare della Patria, Gaspari, Udine, 2004
  • Vito Labita, Dalle trincee all'Altare della patria", in "Gli occhi di Alessandro. Potere sovrano e sacralità del corpo da Alessandro Magno a Ceausescu", a cura di Sergio Bertelli, Cristiano Grottanell, Ponte alle Grazie, Firenze, 1990, p. 120-153

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]