Giocattoli infernali

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Giocattoli infernali
Titolo originale Demonic Toys
Paese di produzione Stati Uniti d'America
Anno 1992
Durata 86 minuti
Colore colore
Audio sonoro
Genere orrore
Regia Peter Manoogian
Soggetto David S. Goyer
Produttore Charles Band,

Anne Kelly

Interpreti e personaggi

Giocattoli infernali è un film del 1992 prodotto dalla Full Moon Entertainment. Segue il filone della saga del Puppet Master, ma non ha avuto lo stesso successo: è stato destinato subito al piccolo schermo. Il film è stato pubblicato anche in DVD con i titoli Demonic Toys - Giocattoli demoniaci e Demonic Toys - Giochi infernali. La trama, da quanto si può notare, è molto influenzata da La bambola assassina e Dolls.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Durante un inseguimento in una fabbrica di giocattoli abbandonata, una poliziotta incinta, Judith Gray, (Tracy Scoggins) ingaggia una furiosa sparatoria con un malvivente e lo uccide. Il sangue di quest'ultimo fa sì che si risvegli una pericolosa entità malvagia che, sotto forma di bambino, risveglia anche tre giocattoli e li rende suoi servi. Il loro compito è uccidere chiunque trovino. E Judith deve stare molto attenta, perché il pericoloso demone vuole entrare nel corpo del bambino che ha in grembo.

I giocattoli protagonisti[modifica | modifica sorgente]

  • Baby Oopsy Daisy: Il capo dei giocattoli. È una bambola per bambine incredibilmente sboccata e pervertita. Nel primo film, Oopsy Daisy è una femmina ma nei due sequel diventa maschio (anche se continuerà a vestire abiti femminili). In ogni film, le viene data una nuova voce.
  • Jack Attack: Un pagliaccio a molla dotato di una risata mortale e denti affilati come rasoi. Nel primo e secondo film può saltare fuori dalla sua scatola, mordendo dolorosamente chi gli capita a tiro e mostrando una coda con un sonaglio per bambini, forse un fraintendimento del termine serpente a sonagli. Nel terzo film, invece, ha un'infinita coda che non gli permette di uscire dalla scatola.
  • Grizzly Teddy: Un orso di peluche che quando sente il sapore del sangue comincia a mutare e crescere. È probabilmente il più vizioso dei giocattoli.
  • Mr. Static: Il più letale dei quattro: un piccolo robot che si muove lentamente e spara veri raggi laser dagli occhi.

La saga[modifica | modifica sorgente]

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Il film ha dato origine ad una serie di fumetti ed anche due sequel in stile crossover.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cinema