Gianvito Martino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Gianvito Martino (Bergamo, 9 agosto 1962) è un neuroscienziato italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ha studiato medicina e neurologia all'Università di Pavia e svolto periodi di studio e ricerca a presso il Karolinska Institutet di Stoccolma e l'Università di Chicago.

Dirige la divisione di neuroscienze dell'Istituto scientifico universitario San Raffaele di Milano e insegna biologia all'Università Vita-Salute San Raffaele. È inoltre honorary professor presso la Queen Mary University di Londra.

Ha vinto il premio Rita Levi Montalcini e l'Ambrogino d'oro.

È tra i fondatori di BergamoScienza.

Ha pubblicato oltre centocinquanta pubblicazioni scientifiche su riviste internazionali [1].

Per l'editrice San Raffaele ha curato, insieme ad Edoardo Boncinelli, Il cervello. La scatola delle meraviglie (2008) ed ha pubblicato:


Mondadori università: Il cervello gioca in difesa (2013) Vincitore della prima edizione del premio per la divulgazione scientifica dell'associazione italiana del libro.


2014 In crisi d'identità. Contro natura o contro la natura?

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Top Italian Scientists