Gennadij Ivanovič Padalka

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gennadij Ivanovič Padalka
Padalka.jpg
Cosmonauta della RKA
Nazionalità Russia Russia
Status In attività
Data di nascita 21 giugno, 1958
Data della scelta 1989
Altre attività Pilota
Tempo nello spazio 710 g 6 h 22 m
Numero EVA 9
Durata EVA 33 h 6 m 0 s
Missioni

Gennadij Ivanovič Padalka (in russo: Гeннадий Иванович Падалка) (Krasnodar, 21 giugno 1958) è un cosmonauta russo.

Padalka è nato nell'Unione delle Repubbliche Socialiste Sovietiche nella Repubblica Socialista Sovietica Federata Russa (oggi Russia), è sposato con Irina Anatol'evna Ponomareva ed ha tre figlie: Julija, Ekaterina e Sonja; gli piacciono il teatro, il paracadutismo sportivo ed i tuffi.

È stato un pilota dell'aviazione russa; durante la sua carriera militare ha collezionato oltre 1.500 ore di volo su 6 diversi tipi di aerei. Nel 1989 è stato selezionato come cosmonauta ed ha seguito l'addestramento basilare tra il giugno 1989 ed il gennaio 1991. Fino al 1994 ha lavorato come ingegnere ecologista per l'UNESCO.

Dal 28 agosto 1996 al 30 luglio 1997 ha seguito l'addestramento per volare con i velivoli Sojuz come comandante per il rientro sulla Terra. Dall'ottobre 1997 all’agosto 1998 ha seguito l’addestramento come comandante per le missioni di attracco alla stazione spaziale russa Mir.

Il 13 agosto 1998 è partito verso la Mir con la missione Sojuz TM-28 ed ha trascorso più di 198 giorni nello spazio rientrando il 28 febbraio 1999.

Dal giugno 1999 al luglio 2000 Padalka ha seguito l’addestramento come comandante di una missione Sojuz diretta verso la Stazione Spaziale Internazionale. Nel marzo 2002 è stato scelto come comandante della Expedition 9. L'equipaggio è stato lanciato dal cosmodromo di Baikonur il 19 aprile 2004 con la missione Sojuz TMA-4 ed è rientrato il 24 ottobre 2004. Nel corso della missione Padalka ed il suo compagno di viaggio Fincke hanno effettuato quattro passeggiate spaziali per un totale di 15 ore, 45 minuti e 22 secondi.

Nel 2009 è tornato sulla stazione Spaziale Internazionale, prendendo il comando delle missioni Expedition 19 e Expedition 20.

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Onorificenze russe[modifica | modifica sorgente]

Eroe della Federazione Russa - nastrino per uniforme ordinaria Eroe della Federazione Russa
«Per il suo coraggio ed eroismo durante il ventiseiesimo volo spaziale sul complesso di ricerca orbitale "Mir"»
— 5 aprile 1999
Pilota-Cosmonauta della Federazione Russa - nastrino per uniforme ordinaria Pilota-Cosmonauta della Federazione Russa
«Per il suo coraggio ed eroismo durante il ventiseiesimo volo spaziale sul complesso di ricerca orbitale "Mir"»
— 5 aprile 1999
Ordine al merito per la Patria di III Classe - nastrino per uniforme ordinaria Ordine al merito per la Patria di III Classe
«Per il coraggio e la professionalità dimostrati durante la realizzazione del volo spaziale a bordo della Stazione Spaziale Internazionale»
— 2 aprile 2010
Ordine al merito per la Patria di IV Classe - nastrino per uniforme ordinaria Ordine al merito per la Patria di IV Classe
Medaglia per i contributi alla conquista dello spazio - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia per i contributi alla conquista dello spazio
«Per il suo contributo nel campo della ricerca, dello sviluppo e dell'utilizzo dello spazio, per i molti anni di lavoro diligente e per le attività sociali»
— 12 aprile 2011

Onorificenze straniere[modifica | modifica sorgente]

Commendatore dell'Ordine della Corona (Belgio) - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore dell'Ordine della Corona (Belgio)
— 2011

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Comandante della ISS
Expedition 9 - 19 - 20
Successore ISS insignia.svg
Michael Foale 19 aprile 2004 - 24 novembre 2004 Leroy Chiao I
Michael Fincke 8 aprile 2009 - ottobre 2009 Frank De Winne II