Gateway Arch

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il Gateway Arch nel luglio del 2008

Il Gateway Arch, conosciuto anche come Gateway to the West, è situato nel Jefferson National Expansion Memorial ed è il simbolo di St. Louis (Missouri).

Progettato dall'architetto finnico-americano Eero Saarinen e dall'ingegnere strutturale Hannskarl Bandel nel 1947. È alto 192 metri e altrettanto in larghezza della base. La sua costruzione iniziò il 12 febbraio 1963, terminò il 28 ottobre 1965, e venne aperto al pubblico il 24 luglio 1967.

Le sezioni trasversali delle colonne sono triangoli equilateri che si restringono salendo in altezza, partendo dai 16 metri delle basi ai 5,2 metri della sommità. Ciascuna superficie dell'arco è costituita di acciaio inossidabile.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • L'arco è una delle ambientazioni del libro Percy Jackson e gli dei dell'Olimpo, ma non è menzionato nel film. Comunque la scena in questo luogo è davvero curiosa: un chihuahua si trasforma nella Chimera e attacca i ragazzi.
  • L'arco viene spesso citato all'interno del romanzo di Jonathan Franzen La ventisettesima città, quale principale opera costruita da Martin Probst, uno dei protagonisti della narrazione.
  • L'arco è spesso visibile nelle scene del telefilm Defiance, ambientato nelle rovine di Saint Louis di un futuro post-apocalittico.
  • L'arco apparteneva al primo progetto del quartiere EUR di Roma che non venne però mai realizzato.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Stati Uniti d'America Portale Stati Uniti d'America: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Stati Uniti d'America