Fred Ott's Sneeze

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Fred Ott's Sneeze
Fred Ott Sneeze L.gif
Il film completo
Titolo originale Fred Ott's Sneeze
Paese di produzione Stati Uniti d'America
Anno 1894
Durata 5 secondi
Colore bianco e nero
Audio muto
Rapporto 1,33 : 1
Genere documentario, sperimentale
Regia William Kennedy Laurie Dickson
Produttore William Kennedy Laurie Dickson
Fotografia William Heise
Interpreti e personaggi
45 paperprints realizzati da singoli fotogrammi del cortometraggio.

Fred Ott's Sneeze, conosciuto anche come Edison Kinetoscopic Record of a Sneeze e The Sneeze[1][2], è un brevissimo film documentario sperimentale[2] di soli 5 secondi, in bianco e nero, muto, che fu realizzato nel 1894 da William K.L. Dickson, un fotografo ed inventore scozzese, assistente di Thomas Edison.

Il protagonista è Fred Ott, un impiegato[2] dipendente di Edison[3] noto tra i colleghi per i suoi starnuti comici e altre gag.[4]

Il cortometraggio è riconosciuto come il primo film protetto da copyright negli Stati Uniti d'America di cui si abbia traccia.[4][5]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Nei 5 secondi si vede Fred Ott inquadrato a mezzo busto[2] che, con in mano un fazzoletto, inspira una presa di tabacco[3] e starnutisce.

Barnet Phillips scrisse nell'Harper's Weekly, «Il kinematografo Edison offre la registrazione di uno starnuto dall'iniziale assunzione di una presa di tabacco alla ripresa.» Phillips ha infatti analizzato nel suo articolo, grazie alla possibilità offerta dal filmato di cogliere le singole fasi dell'azione di Fred Ott, le 10 fasi da lui riscontrate nello starnuto (della durata di 2 secondi), ognuna identificata in un singolo fotogramma: l'innesco, la sensazione nascente, la prima smorfia, l'aspettativa, la premeditazione, la preparazione, la beatitudine, l'oblio, l'esplosione ed il recupero.[6]

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Come riferiscono la Biblioteca del Congresso [7] e lo storico della cinematografia Hendricks Gordon,[6] il film nacque da un'idea di Barnet Phillips, un giornalista dell'Harper’s Weekly, che propose ad Edison di scrivere un articolo sul kinetoscopio con allegata la registrazione di uno starnuto. Edison disse di accettare volentieri l'offerta, ma due mesi dopo non aveva ancora realizzato la registrazione, e chiese quindi al collega Dickson di girare un cortometraggio intitolato Sneeze.[6] Questo venne registrato nello studio della dalla Edison Manufactoring Company Black Maria a West Orange, nel New Jersey, tra il 2 ed il 7 gennaio 1894.[7]

Copyright[modifica | modifica wikitesto]

Il 9 gennaio 1894 per ottenere il copyright il filmato venne presentato alla Biblioteca del Congresso come paper print (una sequenza fotografica in positivo di tutti i singoli fotogrammi della pellicola) e non come pellicola in cellulosa.[8] Non sarebbe stato però proprio il primo filmato protetto da copyright: pare infatti che Dickson avesse fatto lo stesso per diversi altri cortometraggi nei mesi precedenti.[6]

Diffusione[modifica | modifica wikitesto]

L'articolo di Phillips, La registrazione di uno starnuto, apparve il 24 marzo 1894 sull'Harper's Weekly, accompagnato dalla riproduzione del filmato diviso in fotogrammi. L'articolo elogiava il kinematografo ed il filmato, sebbene nella proposta originaria di Phillips non fosse stato richiesto come protagonista un personaggio rubicondo e baffuto come Fred Ott, ma un giovane di bell'aspetto o una donna.[6]

Il filmato poteva essere visto attraverso un kinetoscopio a 16 fotogrammi per secondo, per un totale di 81 fotogrammi,[6] come registrato dalla Biblioteca del Congresso[7], o 40 secondo Gordon Hendricks.[9]

Quando il Kinetoscopio Edison mostrava le immagini, queste venivano accompagnate da un fonografo che riproduceva il suono onomatopeico di uno starnuto, creando un'illusione così realistica che, secondo il settimanale Harper's Magazine, gli spettatori rispondevano involontariamente «Salute!» (in inglese «Bless you!»).[10]

Stato attuale[modifica | modifica wikitesto]

Dato che il film è stato prodotto prima del 1923, il suo copyright è scaduto ed è distribuibile liberamente. Una copia digitale è oggi conservata dalla Biblioteca del Congresso e può essere vista sul sito American Memory.[7]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Kemp R. Niver, Early Motion Pictures: The Paperprint Collection in the Library of Congress, University of Minnesota, Washington, 1985, pp. 86-87.
  2. ^ a b c d Mannoni, 2007, op. cit., pp. 480-481.
  3. ^ a b (EN) Edison kinetoscopic record of a sneeze, SCIENCEphotoLIBRARY. URL consultato il 3 settembre 2013.
  4. ^ a b (EN) A Sneeze Caught on Film, American Treasures of the Library of Congress. URL consultato il 3 settembre 2013.
  5. ^ Così il Mannoni:
    « Il primo «Edison Kinetoscopic Records» viene depositato alla biblioteca del congresso da Dickinson nell'agosto 1983 (n. 44.7327) ma non è stato conservato. »
    (Mannoni, 2007, op. cit., p. 480.)
  6. ^ a b c d e f (EN) Aaron Schuster, The Cinematic Spasm in Cabinet, nº 40, inverno 2010/2011. URL consultato il 3 settembre 2013.
  7. ^ a b c d (EN) Edison kinetoscopic record of a sneeze, January 7, 1894 / W.K.L. Dickson., Library of Congress American Memory. URL consultato il 3 settembre 2013.
  8. ^ (EN) Frank Evina, Copyright Lore (PDF), United States Copyright Office, ottobre 2004. URL consultato il 3 settembre 2013.
  9. ^ (EN) Gordon Hendricks, The Kinetoscope: America's First Commercially Successful Motion Picture Exhibitor, New York, Theodore Gaus' Sons, 1966, p. 7.
  10. ^ (EN) Fred Ott's Sneeze, The Picture Show Man. URL consultato il 3 settembre 2013.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cinema