Forma

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Disambigua compass.svg A questo titolo corrispondono più voci, di seguito elencate.
Questa è una pagina di disambiguazione; se sei giunto qui cliccando un collegamento, puoi tornare indietro e correggerlo, indirizzandolo direttamente alla voce giusta. Vedi anche le voci che iniziano con o contengono il titolo.
  • La forma in linguistica si riferisce alla struttura di un testo.
  • La forma in botanica si riferisce a organismi presentanti caratteristiche occasionali dovute all'ambiente.
  • La forma in grammatica si riferisce alla flessione delle parti variabili del discorso e fa riferimento al costrutto sintattico.
  • La forma in metrica si riferisce alla disposizione delle sillabe e degli accenti nel verso, dei versi e delle rime nelle strofe, delle strofe nel poema.
  • La forma in filosofia.
  • La forma in geometria differenziale.
  • La forma in diritto.
  • La forma di formaggio è la massa di formaggio modellata in un apposito stampo.
  • Con forma in letteratura si indicano le caratteristiche stilistiche di un testo.
  • Con forma in architettura si delimita uno spazio vuoto, creando spazi vuoti definiti all'interno di questo.
  • Con forma di vita in biologia si indica qualsiasi organismo vivente.
  • Con forma in musica, si indica la sinergia tra tempo e ritmo.
  • Con forma nelle arti figurative, si indica ciò che parte dall'espressione del colore puro e dei disegni, fino alla scultura, dove la forma assume spazialità fisiche tridimensionali.
  • Con forma nell'ambito della stampa si identifica la matrice del documento che si intende stampare. Nella stampa tipografica la forma è l'insieme dei caratteri di piombo inchiostrati e successivamente pressati sul foglio, mentre nella stampa litografica essa rappresenta la lastra ottenuta con processi fotografici e chimici dove l'inchiostro si deposita prima di finire su un cilindro di caucciù e da qui sul foglio.
  • La forma in cosmologia è la cosiddetta "forma dell'universo".
  • Forma è una rivista di arti figurative fondata a Roma il 15 marzo 1947 da Carla Accardi, Ugo Attardi, Pietro Consagra, Piero Dorazio, Mino Guerrini, Achille Perilli, Antonio Sanfilippo e Giulio Turcato.
  • La forma si riferisce anche all'ente astratto primitivo della geometria, cioè un insieme di punti e relazioni tra di essi.
  • La forma è nell'Umbria meridionale un piccolo canale sfruttato spesso a fini industriali.
  • La forma in archeologia è una tomba scavata nel pavimento delle cripte, dei cubicoli o delle gallerie delle catacombe.
  • La forma in fonderia è l'oggetto che contiene la cavità entro la quale verrà effettuata la colata per ottenere il getto.
  • La forma nel kung-fu è una sequenza di movimenti tra loro collegati per formare un esercizio continuo. Può essere anche interpretata come un combattimento contro le ombre e la sua pratica è utile sia a esercitare l'aspetto marziale della disciplina sia i movimenti. Ogni stile ha forme proprie che ne mettono in evidenza le specificità.
  • La forma come sagoma, aspetto esteriore di una cosa determinato da un contorno: "la forma degli occhi".
  • La forma come fattezza: "fare risaltare le forme" (le parti rilevanti del corpo).
  • La forma come condizione fisica di una persona: "in forma", "peso forma".
  • La forma come esteriorità, apparenza: modo di essere delle cose così come appaiono esteriormente.
  • Forma di pagamento: modalità dello stesso.
  • La forma di governo, se ne intende la sua struttura.
  • La forma dello stampo per modellare gli oggetti, i dolci.
  • La forma come convenzione sociale, le convenzioni sociali impongono di rispettare la forma (le forme).
  • Forma lms, piattaforma e-learning open source