Arte figurativa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

L'arte figurativa o figurativismo, a differenza dell'arte astratta, riguarda la rappresentazione di immagini riconoscibili del mondo intorno a noi, a volte fedeli e accurate, a volte altamente distorte.

Alcuni degli stili artistici sono essenzialmente figurativi come gli stili del Rinascimento, Barocco e del Realismo. Per contro, molti movimenti più recenti come l'Impressionismo o l'Espressionismo sono anche figurativi, ma meno preoccupati per il mimetismo con la realtà. Infine, il Fotorealismo e l'Iperrealismo sono movimenti attuali di rappresentazione di soggetti riconoscibili.

Il termine arti figurative viene anche usato per denotare collettivamente le attività artistiche che si basano sulle figure, cioè pittura, disegno, grafica, architettura, scultura e altre arti plastiche.

Il figurativo moderno[modifica | modifica sorgente]

Con figurativo moderno o figurativismo si intende lo stile pittorico e scultoreo degli artisti che, dal secondo dopoguerra in poi, hanno scelto di mantenere e rinnovare la rappresentazione artistica volta al reale e alla mimesi. Il figurativo moderno si oppone alla scelta, preponderante dagli anni Cinquanta agli anni Settanta, di abbandonare completamente la pittura e la scultura come forme d'arte, preferendo a queste l'arte concettuale, l'informale e le arti performative.

Figurativismo italiano[modifica | modifica sorgente]

L'arte figurativa moderna italiana nasce sulle ceneri del gruppo Novecento di Margherita Sarfatta, artisti spesso già appartenuti alle avanguardie e poi entrati sotto la protezione culturale del regime fascista. Alla caduta di questo molti artisti divennero antifascisti e furono elevati nel panorama artistico nazionale, come Renato Guttuso, altri proseguirono ad operare seppur tacciati di aver lavorato per il regime da poco caduto, perdendo così notorietà, come lo scultore Arturo Dazzo. Col ritorno all'Accademia di Brera a Milano del maestro Aldo Carpi dopo la lunga prigionia, in ambito lombardo nasce un nuovo impulso della pittura figurativa, come a voler creare un cenacolo artistico che ricostruisse l'atmosfera di Montmartre a Milano. I pittori e gli scultori abbandonano gli stili dell'arte di regime (cancellando anche il meglio che si era prodotto) e si lasciano ispirare dalla pittura impressionista e paesaggista, da alcune forme di espressionismo e dallo stile di vita della pittura en plein air. In Italia questo stile sarà nel Secondo Novecento quello popolare e più vicino al linguaggio che la gente conosce, mentre la critica, alcune gallerie e le riviste d'arte prenderanno completamente le distanze da questo mondo creando una profonda frattura tra il mondo dell'arte e il gusto popolare. Non tutti i prodotti artistici del figurativismo sono stati eccellenti, soprattutto quando è intervenuto il dilettantismo a corromperlo, altri hanno raggiunto risultati molto alti ed oggi sono in corso di rivalutazione; in particolare i prodotti nell'ambito dell'arte sacra contemporanea, sull'onda delle scelte in ambito artistico di Papa Paolo VI. Molte opere del figurativismo sacro sono visibili anche nella sezione di arte contemporanea dei Musei Vaticani o presso la Collezione Paolo VI di Arte Contemporanea di Concesio (BS). Tra i maggiori artisti del figurativo moderno del Secondo Novecento, con diversi percorsi di vita ma che hanno fatto della figura la loro materia d'arte, possiamo elencare: Piero Agnetti, Pietro Annigonio, Dina Bellotti, Floriano Bodini, Maurizio Bonfanto, Corrado Caglio, Aldo Carpe, Felice Casorati, Silvio Consadori, Primo Conto, Giovanni Battista De Andreis, Oscar Di Prato, Salvatore Fiume, Ottorino Garosio, Franco Gentilini, Giovanni Gromo, Renato Guttuso, Giacomo Linari, Trento Longaretti, Stefania Massaccesi, Alessandro Nastasio, Gavino Pedoni, Fausto Pirandello, Gian Piero Restelini, Mario Rudeli, Lello Scorzelli, Antonio Stagnoli, Amerigo Tot, Mario Venzo.

Normative[modifica | modifica sorgente]

La Sezione OLAF (Opere Letterarie ed Arti Figurative) della SIAE amministra le opere di tutte le Arti visive.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

pittura Portale Pittura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pittura