European Union Public Licence

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Licenza Pubblica dell'Unione europea
Eupl.png
Autore Commissione europea
Versione 1.1
Editore Comunità europea
Data di pubblicazione gennaio 2007
Compatibile con DFSG
Software libero
Approvata OSI Sì (4 marzo 2009)
Compatibile GPL GPLv2 sì
GPLv3 no (non ancora)
Copyleft
Linking da codice sotto differente licenza Sì (lista di compatibilità)

La European Union Public Licence (EUPL) è una licenza di software libero con effetto copyleft redatta e approvata dalla Commissione europea. Essa è da considerarsi la prima licenza europea F/OSS (Free/Open Source Software).

È stata approvata nel gennaio 2007 nelle versioni in inglese, francese e tedesco, mentre le traduzioni nelle altre 20 lingue ufficiali dell'Unione sono state approvate un anno più tardi. Il 9 gennaio 2009 la Commissione europea ha adottato una versione aggiornata della licenza (EULP 1.1) rendendola valida in tutti gli stati membri della Comunità europea.

Estensione dei diritti concessi dalla licenza[modifica | modifica sorgente]

(estratto da: art. 2 EUPL vers 1.1)

La presente licenza concede al licenziatario sull'opera originale, e per tutta la durata del diritto d'autore, una licenza di tipo mondiale, non esclusiva, gratuita e con la possibilità di essere concessa a sua volta in sub-licenza, conferendo il diritto di:

  • utilizzare l'Opera in qualsiasi circostanza e per ogni utilizzo;
  • riprodurre l'Opera;
  • modificare l'Opera originaria e creare Opere derivate basate su di essa;
  • comunicare al pubblico, anche mediante messa a disposizione o esposizione dell'Opera o di copie di essa e, a seconda dei casi, rappresentare l'Opera in forma pubblica;
  • distribuire l'Opera o copie di essa;
  • cedere in prestito e in locazione l'Opera o copie di essa;
  • concedere in sub-licenza i diritti sull'opera o copie di essa.

Tali diritti sono usufruibili mediante qualunque mezzo di comunicazione o tramite qualunque supporto attualmente esistente o di futura invenzione.

Compatibilità con altre licenze libere[modifica | modifica sorgente]

(Traduzione da wiki versione francese)

La EUPL 1.1 elenca un insieme di licenze compatibili:

  • General Public License (GPL) v. 2
  • Open Software License (OSL) v. 2.1, v. 3.0
  • Common Public License v. 1.0
  • Eclipse Public License v. 1.0
  • CeCILL v. 2.0

Si può notare che la GPLv3 non è elencata. Queste due licenze sono nate parallelamente. La questione di una prossima versione dell' EUPL potrebbe integrare altre licenze libere.

Chi usa la EUPL ?[modifica | modifica sorgente]

(Traduzione da wiki versione francese)

Il target principale è rappresentato dall'amministrazione pubblica dell'Unione europea e dei suoi stati membri, anche se tutti possono usare la licenza EUPL. Questa licenza in origine era destinata ad essere usata per la distribuzione di software sviluppato nel quadro del programma IDABC, anche se è ugualmente adatta per qualunque software.

Il suo obbiettivo principale è l'uniformità dei diritti d'autore nei 27 stati membri dell'Unione europea, conservando però la compatibilità con altre licenze open source come la GPL. Le prime applicazioni software IDABC sono CIRCA, un groupware per la condivisione di documenti, IPM e le specifiche G2G, G2C, G2B del software eLink. Dall'entrata in funzione (ottobre 2008) dell'osservatorio europeo Open Source Observatory and Repository (OSOR, è stato migrato a JOINUP.eu - gennaio 2012), un buon numero di applicativi software prodotti principalmente dagli amministrazioni europee sono rilasciati sotto licenza EUPL.

Critiche[modifica | modifica sorgente]

Nel mondo del Software Libero sono state mosse diverse critiche verso la decisione di adottare una nuova licenza di copyleft forte in aggiunta a quelle già usate. Le ragioni per causare un'ulteriore proliferazione delle licenze di Software Libero (necessità di avere traduzioni ufficiali nelle lingue dell'Unione europea, localizzazione della lingua e della legge applicabile) non sembrano a molti sufficienti a bilanciare gli svantaggi di un'ulteriore licenza.

Inoltre, il riferimento alla sola versione 2 della licenza GPL fa sì che la EUPL sia incompatibile con la più recente e aggiornata licenza approvata dalla Free Software Foundation. A differenza della GPL, poi, la EUPL difetta di una clausola che tratti in alcun modo il problema dei brevetti [1].

La EUPL è inoltre solo nominalmente una licenza di copyleft forte. Essendo espressamente compatibile con licenze a copyleft debole, infatti, il codice può facilmente perdere la sua caratteristica di copyleft forte mediante il rilascio sotto una di tali licenze, causando confusione negli sviluppatori e titolari del diritto d'autore che possono avere effetti legali diversi da quelli attesi qualora fossero convinti di una sostanziale equivalenza tra la licenza GPL e la EUPL.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]