Ercole Antonio Mattioli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Crown of Italian noble.svg
Ercole Antonio Mattioli
Conte
Nome completo Ercole Antonio Mattioli
Nascita Valenza, 1º dicembre 1640
Morte Isola di Santa Margherita, Cannes (o Bastiglia, Parigi), 1694 (o 19 dicembre 1703)
Sepoltura incerta; Isola di Santa Margherita (probabile) o cimitero della Bastiglia (possibile)
Religione cattolicesimo

Il conte Ercole Antonio Mattioli (Valenza, 1º dicembre 1640Cannes, 1694[1]) è stato un politico e diplomatico italiano ministro del duca Ferdinando Carlo di Gonzaga-Nevers, da alcuni storici identificato con la Maschera di ferro.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Arrivò a Casale e poi si spinse fino a Mantova.Qui incontrò il Duca Ferdinando Carlo Gonzaga, l'ultimo dei Gonzaga, e lo convinse a vendere Casale Monferrato alla Francia ad un prezzo adeguato. Il duca partì alla volta di Parigi con il contratto ma, fermatosi a Torino, rivelò il motivo del suo viaggio segreto. Il contratto prevedeva la cessione di Casale alla Francia per una somma di 500.000 scudi. Dopo aver rivelato il segreto, scoppiò uno scandalo internazionale che coinvolse le corti di Madrid, Torino e Vienna che erano interessate all'acquisto di Casale. Il conte fuggì a Torino pensando di essere sfuggito ai guai ma venne catturato, arrestato e portato in una fortezza nel 1679. Fra le ipotesi che sono state formulate sulla reale identità della maschera di ferro, è stato fatto anche il nome di Ercole Mattioli.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ incerto; forse morto nel 1703 alla Bastiglia, Parigi