Emanuela Baio Dossi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
sen. Emanuela Baio
Bandiera italiana
Parlamento italiano
Senato della Repubblica
Luogo nascita Bernareggio
Data nascita 10 settembre 1956
Titolo di studio Laurea in lettere
Professione Giornalista
Partito La Margherita (XIV)
Partito Democratico (XV)
Alleanza per l'Italia
Legislatura XIV, XV, XVI
Gruppo Margherita (XIV)
PD-L'Ulivo (XV)
Api (XVI)
Incarichi parlamentari
  • Segretario della Presidenza del Senato
  • Membro della 6ª Commissione permanente (Finanze e tesoro)
  • Membro della Commissione parlamentare per l'infanzia

Emanuela Baio (Bernareggio, 10 settembre 1956) è una giornalista e politica italiana.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Laureata in Lettere con tesi in Storia contemporanea, è stata giornalista di Avvenire e de Il Sole 24 Ore. È senatrice della Margherita dalla XIV Legislatura. Viene confermata nella legislatura successiva, è membro per il gruppo PD-L’Ulivo della 12ª Commissione permanente (Igiene e sanità), della Commissione speciale per la tutela e la promozione dei diritti umani e della Commissione parlamentare per l'infanzia. Dal 6 maggio 2008 è segretaria d'aula del Senato della Repubblica[1].

Il 15 febbraio 2011 annuncia la propria uscita dal PD, che ritiene "incapace di prospettare soluzioni e aggregazioni politiche in grado di rispondere ai gravi problemi in cui versa l'Italia" e aderisce all'Alleanza per l'Italia.[2][3]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ la Repubblica, Governo, Berlusconi ottimista, 6 maggio 2008
  2. ^ La senatrice Emanuela Baio Dossi aderisce all'Alleanza per l'Italia
  3. ^ Baio, addio al Pd: "Ormai è un altro partito" in Avvenire, 15 febbraio 2011. URL consultato il 15 febbraio 2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]