Elisabetta Gnone

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Elisabetta Gnone (Genova, 13 aprile 1965) è una giornalista e scrittrice italiana, ideatrice del fumetto W.I.T.C.H.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Elisabetta Gnone nasce a Genova il 13 aprile 1965 e, dopo gli studi classici, nel 1990 entra nella The Walt Disney Company e due anni dopo diventa giornalista. Collabora con il settimanale Topolino e a molti mensili come Bambi, Cip & Ciop, Minni & Co. e La sirenetta, lanciando nel 1997 il mensile Winnie the Pooh. Lo stesso anno crea W.I.T.C.H., scrivendo le storie dei primi due numeri a fumetti: la serie diventa un successo mondiale e viene pubblicata in oltre 20 paesi.

Nel 2005 crea Fairy Oak, le vicende di un mondo fantastico e allo stesso tempo reale narrate dalla fata protagonista, Felì. Formata inizialmente da tre libri, se ne aggiungono altri quattro, da considerare come una sorta di "spin-off". L'ultimo di questi quattro capitoli (Addio, Fairy Oak) le fa vincere la dodicesima edizione del premio letterario Terre del Magnifico, dove viene scelto da una giuria di ragazzi della fascia 9-11 anni dell'Istituto comprensivo di Cortemaggiore. Nel 2011 viene pubblicato, sempre della serie Fairy Oak, un vero e proprio "libro dei segreti": Un anno al villaggio - Il diario di Vaniglia e Pervinca.

Opere[modifica | modifica sorgente]

La serie Fairy Oak è costituita dai seguenti romanzi, pubblicati dalla De Agostini:

LA TRILOGIA:

  • Il Segreto delle Gemelle (2005)
  • L'Incanto del Buio (2006)
  • Il Potere della Luce (2007)

I QUATTRO MISTERI:

  • Capitan Grisam e l'Amore (2008)
  • Gli Incantevoli Giorni di Shirley Poppy (2009)
  • Flox Sorride in Autunno (2009)
  • Addio, Fairy Oak (2010)

LIBRI ESTERNI ALLA SERIE:

  • Un anno al villaggio - Il diario di Vaniglia e Pervinca (2011)

Controllo di autorità VIAF: 85484692