Dolichovespula

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Dolichovespula
Baldfaced Hornet - Dolichovespula maculata.jpg
Dolichovespula maculata
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Ramo Bilateria
Phylum Arthropoda
Subphylum Tracheata
Superclasse Hexapoda
Classe Insecta
Sottoclasse Pterygota
Coorte Endopterygota
Superordine Oligoneoptera
Sezione Hymenopteroidea
Ordine Hymenoptera
Sottordine Apocrita
Sezione Aculeata
Superfamiglia Vespoidea
Famiglia Vespidae
Sottofamiglia Vespinae
Genere Dolichovespula
Rohwer, 1916
Specie
  • vedi testo

Dolichovespula Rohwer, 1916 è un genere di imenotteri vespoidei.

Si differenzia facilmente dal genere Vespula per la distanza maggiore tra base mandibola e bordo inferiore dell'occhio.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Sono vespe molto pacifiche e avvicinano raramente l'uomo, nonostante alcune di loro, in particolare D. saxonica e D. media nidifichino spesso e volentieri nelle immediate vicinanze di abitazioni o addirittura nel sottotetto di case in campagna.
Un'altra particolarità di questo genere è che due di loro, D. adulterina e D. omissa, abbiano uno sviluppo a spese di D. saxonica la prima e di D. sylvestris la seconda. Ovvero, non costruiscono un proprio nido ma aggrediscono un nido in una fase ben precisa del suo sviluppo, uccidono la regina fondatrice, e prendono possesso della nuova dimora. Effettuano questo attacco esattamente poco prima della schiusa delle prime celle pupali contenenti operaie. Eventuali operaie già sfarfallate saranno uccise e allontanate dal nido come la regina fondatrice. Le operaie che schiuderanno dalla presa in possesso in poi riconoscono nell'intrusa la regina fondatrice e si mettono ai suoi servizi. Una peculiarità di queste due specie, è che non sviluppano operaie; nascono soltanto regine e maschi. Di conseguenza nidi invasi da queste due specie non hanno una sviluppata crescita ma rimane molto sotto la media dei nidi regolari.
[senza fonte]

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Comprende le seguenti specie[senza fonte]:

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]