Cripta della Colonia Güell

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cripta della Colonia Güell
Il progetto originale di Gaudí

La Cripta della Colonia Güell, è una delle opere incomplete di Antoni Gaudí. Venne edificata tra il 1908 e il 1915 su incarico di Eusebi Güell per fungere da edificio religioso per i lavoratori della Colonia Güell, che si trovava a Santa Coloma de Cervelló, nei pressi di Barcellona.

Sfortunatamente, in seguito alla morte del conte Güell, i lavori vennero interrotti cosicché venne costruita solo la cripta che fu consacrata il 3 novembre 1915 dal vescovo di Barcellona, Enric Reig i Casanova, e venne dedicata al Sacro Cuore di Gesù.

Nel corso della sua storia la cripta venne assaltata e incendiata nel 1936, durante la Guerra civile spagnola, per essere quindi utilizzata come magazzino finché non venne restaurata nel 1939. Il 20 luglio 1955 venne infine trasformata in parrocchia con la benedizione del vescovo di Barcellona Gregorio Modrego.

Nel 2002 la cripta venne nuovamente restaurata su iniziativa della Diputació di Barcellona e sotto la direzione del architetto Antoni González Moreno-Navarro, il cui intervento suscitò aspre critiche per il mancato rispetto della volontà originale di Gaudí. Nel 2005 la cripta della Colonia Güell venne dichiarata Patrimonio dell'umanità dall'Unesco.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]