Cliff Richey

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cliff Richey
Cliff Richey 1972.jpg
Dati biografici
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 175 cm
Peso 77 kg
Tennis Tennis pictogram.svg
Carriera
Singolare1
Vittorie/sconfitte 400-204
Titoli vinti 12
Miglior ranking 16° (13 settembre 1973)
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open QF (1967)
Francia Roland Garros SF (1970)
Regno Unito Wimbledon QF (1971)
Stati Uniti US Open SF (1970, 1972)
Doppio1
Vittorie/sconfitte 61-100
Titoli vinti 1
Miglior ranking
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open QF (1967)
Francia Roland Garros QF (1971)
Regno Unito Wimbledon 2T (1967, 1968, 1969)
Stati Uniti US Open 2T (1971)
Doppio misto1
Vittorie/sconfitte
Titoli vinti
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open
Francia Roland Garros QF (1968, 1969)
Regno Unito Wimbledon 2T (1964, 1966, 1967)
Stati Uniti US Open QF (1970)
Palmarès
1970 Coppa Davis Stati Uniti Stati Uniti
1 Dati relativi al circuito maggiore professionistico.
Statistiche aggiornate al definitivo

Cliff Richey (San Angelo, 31 dicembre 1946) è un ex tennista statunitense.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

La sorella Nancy ha avuto un'ottima carriera da tennista riusciendo a conquistare due titoli Slam.

Ha sofferto per diversi anni di depressione, già comparsa durante la carriera agonistica, e sulla sua esperienza con questa patologia ha pubblicato un libro intitolato Acing Depression.[1]

Carriera[modifica | modifica sorgente]

In singolare raggiunge ben tre semifinali negli Slam, la prima al Roland Garros 1970 dove viene sconfitto da Željko Franulović in cinque set mentre nello stesso anno a New York ha la peggio con Tony Roche. Ripete il risultato tre anni dopo sempre nello Slam statunitense dove si arrende ad Arthur Ashe.

In Coppa Davis ha giocato tredici match con la squadra statunitense vincendone dieci e aiutando la sua nazione a conquistare il titolo nel 1970.[2]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ ubitennis.com, Un ace alla depressione, 23 marzo 2010. URL consultato il 25 dicembre 2013.
  2. ^ daviscup.com, Profilo sul sito della Coppa Davis. URL consultato il 25 dicembre 2013.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Cliff Richey e Hilaire Richey, Acing Depression: A Tennis Champion's Toughest Match, New Chapter Press, 2010. ISBN 978-09-422-5766-3.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]