Choerodon fasciatus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Choerodon fasciatus
Choerodon fasciatus.jpg Harlekin-Lippfisch Choerodon fasciatus Tierpark Hellabrunn-1.jpg
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Superclasse Gnathostomata
Classe Actinopterygii
Ordine Perciformes
Sottordine Labroidei
Famiglia Labridae
Genere Choerodon
Specie C. fasciatus
Nomenclatura binomiale
Choerodon fasciatus
(Günther, 1867)
Choerodon fasciatus

Choerodon fasciatus (Günther, 1867) è un pesce d'acqua salata appartenente alla famiglia Labridae[2].

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Proviene dalle barriere coralline dell'oceano Pacifico, dove si trova soprattutto a Taiwan, Australia, in particolare lungo le coste del Queensland, Isole Ryukyu e Nuova Caledonia[3]. Nuota fino a 35 m di profondità[1].

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

La lunghezza massima registrata è di 30 cm[3]. La colorazione di questa specie permette di distinguerla da tutte le altre specie del genere Choerodon: il corpo è a fasce arancioni bordate di blu che sfumano verso il bianco verso la pinna caudale e verdi scure o nere. I denti sono sporgenti, bluastri. La pinna caudale è chiara, verde, con il bordo tendente al violaceo, mentre la pinna dorsale e la pinna anale, basse e lunghe, sono rossastre con il bordo blu. Le pinne pettorali sono giallastre, mentre gli occhi sono arancioni.

Negli esemplari giovanili le fasce sono solo arancioni pallide e bianche; sulle pinne sono invece presenti diversi ocelli neri con il bordo bianco[4].

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Comportamento[modifica | modifica wikitesto]

È solitamente solitario; gli adulti possono essere territoriali[3].

Alimentazione[modifica | modifica wikitesto]

Si nutre prevalentemente di varie specie di invertebrati acquatici come echinodermi, crostacei, vermi, soprattutto anellidi, molluschi[5].

Riproduzione[modifica | modifica wikitesto]

È una specie monogama[1]. È oviparo e la fecondazione è esterna; non ci sono cure nei confronti delle uova[6].

Conservazione[modifica | modifica wikitesto]

Questa specie viene pescata abbastanza frequentemente; inoltre è ricercata negli acquari a causa della sua colorazione insolita, però la lista rossa IUCN classifica questa specie come "a rischio minimo" (LC) perché è abbastanza comune, anche in diverse aree marine protette. In Australia la pesca ne è stata regolamentata.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) To, A., Liu, M. & Sadovy, Y, Choerodon fasciatus in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.3, IUCN, 2014.
  2. ^ (EN) Choerodon fasciatus in WoRMS 2014 (World Register of Marine Species).
  3. ^ a b c (EN) C. fasciatus in FishBase. URL consultato il 21 dicembre 2013.
  4. ^ C. fasciatus. URL consultato il 21 dicembre 2013.
  5. ^ C. fasciatus, alimentazione. URL consultato il 21 dicembre 2013.
  6. ^ C. fasciatus, riproduzione. URL consultato il 21 dicembre 2013.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci