Chiesa di San Giovanni Battista in Collatino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 41°54′12.02″N 12°33′00.04″E / 41.903339°N 12.550011°E41.903339; 12.550011

San Giovanni Battista in Collatino
Esterno
Esterno
Stato Italia Italia
Regione Lazio
Località Roma
Religione cattolica
Diocesi Diocesi di Roma
Consacrazione 21 novembre 1965
Completamento 1965
Sito web Sito della parrocchia
Interno della chiesa

La chiesa di San Giovanni Battista in Collatino è una chiesa di Roma, nel quartiere Collatino, in via Sandro Sandri.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Essa fu costruita nel 1965 su progetto dell’architetto Antonpaolo Savio, ed inaugurata dallo stesso papa Paolo VI il 21 novembre di quell’anno, alla presenza di Josemaría Escrivá de Balaguer.

La chiesa è sede parrocchiale, istituita dal cardinale vicario Clemente Micara il 1º marzo 1964 ed affidata ai sacerdoti della prelatura personale dell’Opus Dei.

La chiesa fu visitata da papa Giovanni Paolo II il 15 gennaio 1984.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Scrive il Quercioli che l’edificio

« si avvale di un buon connubio fra intelaiatura in cemento armato e pietra rosa. Facciata semplice ma a modo suo imponente. »
(Quercioli, op. cit., p. 236)

L’interno è a navata unica, con soffitto piatto, pavimento in marmo ed un accenno di navatelle laterali. Significative due tavole ottocentesche, una posta sul fonte battesimale, e l’altra in una cappella laterale e raffigurante San Giovanni Battista e la Madonna di Loreto. Molto ricca dal punto di vista decorativo e cromatico, la Cappella del Santissimo Sacramento, arricchita da pitture che ritraggono episodi della Vita della Madonna.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • C. Rendina, Le Chiese di Roma, Newton & Compton Editori, Milano 2000
  • M. Quercioli, Quartiere XXII. Collatino, in AA. VV, I quartieri di Roma, Newton & Compton Editori, Roma 2006

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]