Chamaepetes unicolor

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Guan nero
Chamaepetes unicolorCJ-AvesP71A.jpg
Chamaepetes unicolor
Stato di conservazione
Status iucn3.1 NT it.svg
Prossimo alla minaccia (nt)[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Aves
Ordine Galliformes
Famiglia Cracidae
Genere Chamaepetes
Specie C. unicolor
Nomenclatura binomiale
Chamaepetes unicolor
Salvin, 1867

Il guan nero (Chamaepetes unicolor Salvin, 1867) è un uccello della famiglia dei Cracidi, diffuso in America centrale.[2]

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Può essere lungo dai 62 ai 63 cm. Presenta un piumaggio nero brillante sul dorso e opaco sul ventre. La base del becco è azzurro e gli occhi sono rossi.

Biologia[modifica | modifica sorgente]

Alimentazione[modifica | modifica sorgente]

Si nutre dei frutti delle palme e delle Lauraceae.

Riproduzione[modifica | modifica sorgente]

Costruisce il nido sulla sommità degli alberi dove la femmina depone due uova tra febbraio e giugno.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

Vive in Costa Rica e nell'ovest di Panama.

Vive nelle foreste tropicali e subtropicali di montagna, verso i 1000 m d'altitudine. È minacciato dalla distruzione del suo habitat naturale.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) BirdLife International 2012, Chamaepetes unicolor in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.1, IUCN, 2014.
  2. ^ (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Cracidae in IOC World Bird Names (ver 4.2), International Ornithologists’ Union, 2014. URL consultato il 5 maggio 2014.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

uccelli Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli