Caparo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Curly Brackets.svg
A questa voce o sezione va aggiunto il template sinottico {{Azienda}}
Per favore, aggiungi e riempi opportunamente il template e poi rimuovi questo avviso.
Per le altre pagine a cui aggiungere questo template, vedi la relativa categoria.

La Caparo è un gruppo industriale inglese nato nel 1968 con interessi in vari campi dell'economia quali nelle lavorazione dell'acciaio, nel settore aerospaziale, in quello dell'accessoristica del mondo dell'automobile, della progettazione e dell'engineering, per finire con la gestione immobiliare e quella alberghiera.

La Caparo Vehicle Technologies[modifica | modifica wikitesto]

Una delle divisioni più conosciute è la Caparo Vehicle Technologies che nasce dall'acquisizione nel 2006 dell'originale Freestream a sua volta nata da un progetto di Ben Scott-Geddes e Graham Halstead (due ex ingegneri McLaren) insieme a Gordon Murray, per la realizzazione di una supercar ispirata da una monoposto di formula1, la Caparo T1 [1]. Il progetto nasce infatti dalle conoscenze acquisite nella progettazione della McLaren F1 e la vettura dovrebbe essere costruita per la maggior parte con materiali prodotti all'interno del gruppo.

Caparo e Tata per la Nano[modifica | modifica wikitesto]

La Caparo, proprietaria tra l'altro della divisione Caparo Maruti Limited e della Caparo Engineering India oltre che di altre aziende localizzate in India, si è attualmente impegnata con la Tata Group per la fornitura, attraverso la Caparo Vehicle Products del 60% di componenti strutturali della futura Tata Nano, che saranno prodotti nel proprio stabilimento produttivo a Singur [2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Sito ufficiale Caparo T1
  2. ^ (EN) Notizia su C.P.V.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]