Campo di lavoro forzato

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il termine campo di lavoro forzato indica un luogo nel quale i reclusi sono costretti ad una forma di lavoro coatta - appunto il lavoro forzato - in funzione di una pena da scontare o per motivi di oppressione o schiavismo.

Nella storia moderna, il termine riconduce in maniera specifica ai campi di concentramento nazisti della seconda guerra mondiale, ai gulag sovietici, ai Laogai della Cina e ai killing fields cambogiani.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

storia Portale Storia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di storia