Bushmaster ACR

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bushmaster Adaptive Combat Rifle
ACW Rifle.png
Tipo Fucile d'assalto
Origine Stati Uniti Stati Uniti
Produzione
Progettista Richard Fitzpatrick, Mike Mayberry, Drake Clark, Brian Nakayama e altri
Costruttore Bushmaster Firearms International
Descrizione
Peso 3,3 kg (scarico)
Lunghezza 716 mm (calcio retratto),
947 mm (calcio esteso)
Lunghezza canna 10,5 in (266,7 mm)
14,5 in (368,3 mm)
16 in (406,4 mm)
18 in (457,2 mm)
Calibro 5,56 mm
Tipo munizioni 5,56 × 45 mm NATO,
6,5 mm Grendel,
6,8 mm Remington SPC,
7,62 × 39 mm
Azionamento recupero di gas, otturatore rotante
Cadenza di tiro 750-800 colpi/minuto
Velocità alla volata 792-990 m/s
Tiro utile 300-600 m
Alimentazione caricatore da 30 colpi
Organi di mira mirino anteriore regolabile pieghevole, mirino posteriore assente (uso di organi di mira esterni tramite attacco Picatinny)

Modern Firearms.ru[1]

voci di armi da fuoco presenti su Wikipedia

Il Bushmaster Adaptive Combat Rifle (ACR) è un fucile d'assalto prodotto dalla casa statunitense Bushmaster Firearms International. È una versione aggiornata del fucile d'assalto Magpul Masada, prodotto da un'altra casa americana, la Magpul Industries.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il prototipo del Masada, all'inizio, era stato sviluppato indipendentemente dalla Magpul senza sovvenzioni governative, in quattro mesi. I primi prototipi furono presentati nel 2007. Alla fine del gennaio 2008 la Bushmaster si accordò con la Magpul per rilevarne la produzione, gli sviluppi futuri e le vendite[2]. Si era previsto inizialmente di metterlo in commercio nel secondo trimestre del 2008, ma a maggio di quell'anno la Bushmaster annunciò che la vendita al pubblico sarebbe stata rimandata fino al primo trimestre del 2009, per concentrarsi sugli acquirenti militari[3]. L'ACR è un possibile candidato per sostituire la carabina M4 attualmente in uso presso le forze armate statunitensi[4][5].

Caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

L'originale progetto del Masada includeva le caratteristiche di tutti i fucili più recenti, riunendo a sé quelle che, nelle intenzioni dei progettisti, sono le migliori qualità di ognuno di essi in un'unica arma leggera e modulare. Si notano soprattutto le influenze dell'Armalite AR-18 (pistone del recupero gas a corsa breve), dell'FN SCAR (parte superiore del corpo dell'arma, posizione della leva dell'otturatore), del G36 e dell'XM8 (uso di polimeri), e del fucile M16 (grilletto, canna, controllo di fuoco). Il fucile presentava anche nuove caratteristiche sviluppate dalla Magpul, come il gruppo canna/orecchione a sostituzione rapida, la valvola regolatrice della pressione dei gas di sparo, la leva dell'otturatore non oscillante ed i vani portaoggetti ricavati nel calcio e nell'impugnatura. Subito prima dell'accordo con la Bushmaster, vennero eseguite ulteriori modifiche (la più importante delle quali fu lo spostamento della leva dell'otturatore in posizione anteriore, con una configurazione simile all'Heckler & Koch G3 ed all'MP5). Fonti della Magpul Industries hanno affermato che la cadenza di fuoco è stimata in 600-800 colpi al minuto, a seconda della lunghezza della canna.

La Bushmaster Firearms, con l'aiuto della consociata Remington Firearms ha operato alcuni cambiamenti di progettazione basati sull'esperienza accumulata in una lunga serie di test ambientali e funzionali, in modo da venire incontro alle richieste dei militari sulle caratteristiche delle versioni carabina e subcompatta dell'arma. Si pensa che l'arma potrà sparare munizioni di calibro differente (5,56 × 45 mm NATO, 6,5 mm Grendel e 6,8 mm Remington SPC) sostituendo solamente la canna, la testa dell'otturatore ed il caricatore, ed inoltre saranno disponibili canne di lunghezza pari a 10,5 pollici (266,7 mm), 14,5 pollici (368,3 mm), 16 pollici (406,4 mm, uso commerciale) e 18 pollici (457,2 mm). Il nome ufficiale della nuova arma per uso militare sarà Remington ACR.

Il caricatore concepito per il calibro 5,56 mm è chiamato PMag, ha una capacità di 30 colpi ed è costruito con polimeri. La Magpul afferma che è sensibilmente più resistente all'usura, agli urti ed alle condizioni più difficili degli altri modelli sul mercato. Il PMag rispetta lo standard STANAG 4179, per cui potrà essere utilizzato su tutte le armi compatibili, incluso il fucile M16 e le sue varianti. La costruzione modulare del Bushmaster ACR permette perfino di sparare le munizioni di produzione russa 7,62 × 39 mm M43 con un'opportuna canna.

Disponibilità[modifica | modifica sorgente]

Si prevede che l'ACR sarà disponibile per gli acquirenti nel secondo trimestre del 2010, con una versione a fuoco selettivo per gli acquirenti militari e governativi ed una a fuoco semiautomatico per il mercato civile.

L'ACR nella cultura di massa[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ MAGPUL Masada / Bushmaster ACR - Adaptive Combat Rifle (USA). URL consultato il 30 luglio 2013.
  2. ^ (EN) Bushmaster press release: Bushmaster and Magpul Team to Bring Advanced Rifle to Market. URL consultato il 31-01-2010.
  3. ^ (EN) Bushmaster ACR Update. URL consultato il 31-01-2010.
  4. ^ (EN) Army considers options in replacing the M4. URL consultato il 31-01-2010.
  5. ^ (EN) Replacing the M4. URL consultato il 31-01-2010.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]


guerra Portale Guerra: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di guerra