Bubblegum Crisis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Bubblegum Crisis
OAV
Logo dell'anime
Logo dell'anime
Titolo orig. バブルガムクライシス
(Baburugamu Kuraishisu)
Lingua orig. giapponese
Paese Giappone
Autore Toshimichi Suzuki
Regia
Sceneggiatura
Character design Kenichi Sonoda
Mecha design
Studio
Musiche Kouji Makaino
1ª edizione 25 febbraio 1987 – 30 novembre 1991
Episodi 8 (completa)
Doppiaggio orig.
  • direttore
  • assistente
Generi fantascienza, cyberpunk

Bubblegum Crisis (バブルガムクライシス Baburugamu Kuraishisu?) è un anime di genere cyberpunk ambientato in una futura Tokyo ribattezzata "Megatokyo". Grazie al successo ottenuto dal primo OAV di 46 minuti, "Bubblegum Crisis" ha generato una serie di sequel e spin-off.

L'anime, insolitamente nasce da un soggetto originale, pertanto non esiste un manga legato a "Bubblegum Crisis". Per sopperire a tale mancanza negli Stati Uniti la Dark Horse Comics ha prodotto il fumetto "Bubblegum Crisis: Grand Mall", normalmente non accettato dai fan come facente parte dell'universo di "Bubblegum Crisis".

Trama[modifica | modifica sorgente]

Mega Tokyo 2032: per contrastare la mega-corporazione Genom ed i suoi cyborg detti "boomer", che spesso vanno fuori controllo, viene costituito un nuovo gruppo di difesa fuorilegge che combatte il crimine sotto il nome in codice Knight Sabers. Le componenti di questo team sono quattro spietate e sensuali ragazze: Priss, Linna, Sylia e Nene, tutte armate ed equipaggiate con "Hardsuit", potenti armature potenziate. Ovviamente le vicende sentimentali delle quattro ragazze si intrecceranno spesso nel loro "lavoro", spesso ostacolato anche dalla polizia.

Personaggi[modifica | modifica sorgente]

doppiata da Giappone Ohmori Kinuko; Italia Antonella Baldini
La più forte fra le Knight Sabers, Priss sembra combattere senza tenere troppo per la propria vita. Normalmente è una cantante rock dal look estroso e provocante, piuttosto asociale e indisciplinata, ma diventa incredibilmente generosa e coraggiosa quando si tratta di aiutare quelle che lei considera sue amiche.
doppiata da Giappone Sakakibara Yoshiko; Italia Barbara De Bortoli
Leader delle Knight Sabers, Sylia è la figlia (nonché aiutante) del dr. Katsuhito, ideatore e sviluppatore delle Hard Suit. Apparentemente è fredda e distaccata, tuttavia è una ragazza che ha molto a cuore le sue amiche e compagne, benché tenda a nasconderlo.
doppiata da Giappone Michie Tomizawa; Italia Ilaria Latini
Linna è forse la più agile fra le Sabers, sicuramente non la più forte, ma come tecnica non la batte nessuno. Questo grazie ad anni ed anni di allenamento come ballerina. Linna è sicuramente la più socievole fra le quattro, anche se spesso appare un po' troppo superficiale, preoccupata solo per vestiti, soldi e fidanzati.
doppiata da Giappone Hiramatsu Akiko; Italia Federica De Bortoli
Nene è l'esperta di informatica del gruppo, tanto da lavorare anche per l'AD Police (il che fornisce un aggancio a Sylia all'inteno dell'ADP). Nene è poco più che adolescente ma ha falsificato la propria età in quasi tutti i documenti ufficiali. Non è molto forte in combattimento, e la maggior parte del suo Hard Suit è occupato da sistemi elettronici.

Episodi[modifica | modifica sorgente]

Titolo italiano
1 Tinsel City
Le Knight Sabers vengono assunte per salvare una ragazzina rapita da un gruppo di malviventi, ma la piccola non è esattamente ciò che sembra essere...
2 Born to Kill
Un'amica di Linna, sta minacciando la Genom di rivelare alcuni segreti che hanno portato alla morte il suo fidanzato. Genome tuttavia ha intenzione di ridurre al silenzio la ragazza.
3 Blow Up
Le Knight Sabers attaccano la Genom Tower per porre fine alla terribili macchinazioni del presidente della Genom Brian J. Mason.
4 Revenge Road
Un pilota modifica la propria vettura in un'arma di vendetta contro la banda di motociclisti di Megatokyo, ma l'automobile sviluppa una personalità propria.
5 Moonlight Rambler
Un killer sta prosciugando il sangue dalle proprie vittime come fosse un vampiro. Inoltre due androidi sono fuggiti e sembrano avere qualcosa a che fare con l'assassino.
6 Red Eyes
Un gruppo di false Knight Sabers stanno rovinando la reputazione del gruppo.
7 Double Vision
Una cantante arriva a Megatokyo con desideri di vendetta, e porta con sé diverse armi micidiali.
8 Scoop Chase
Un ambizioso scienziato ed un aspirante reporter organizzano un piano ai danni delle Knight Sabers per avere il proprio scoop.

Colonna sonora[modifica | modifica sorgente]

  • Sigle di apertura
"Konya wa Hurricane" cantata da Kinuko Oomori (ep 1)
"Mad Machine" cantata da Kinuko Oomori (ep 2)
"CRISIS ~ Ikari wo Komete Hashire" cantata da Yuiko Tsubokura (ep 4)
"Mysterious Night" cantata da the Knight Sabers (ep 5)
"Say Yes!" cantata da Maiko Hashimoto (ep 7)
"Bye Bye My Crisis" cantata da the Knight Sabers (ep 8)
  • Sigle di chiusura
"Mr. Dandy" cantata da Bluew (ep 1)
"Kizudarake no Wild" cantata da Kinuko Oomori (ep 2)
"Wasurenaide" cantata da Oomori Kinuko (ep 3)
"Twilight" cantata da Tsubokura Yuiko (ep 4)
"Omoide ni Dakarete" cantata da Tsubokura Yuiko (ep 5)
"Rock Me" cantata da Yuiko Tsubokura (ep 6)
"Never the End" cantata da Maiko Hashimoto (ep 7)
"Chase the Dream" cantata da Kinuko Oomori (ep 8)

Anime correlati[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

anime e manga Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anime e manga