Brut y Tywysogion

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il Brut y Tywysogion (Cronaca dei principi) è una delle più importanti fonti primarie per la storia del Galles.

È una cronaca di tipo annalistico (cioè anno per anno), che serve come una continuazione dell'Historia Regum Britanniae di Geoffredo di Monmouth. È sopravvissuta grazie a molte traduzioni gallesi di un originale latino scomparso. Le più importanti versioni sono il Peniarth MS. 20 e, il meno completo, Libro Rosso di Hergest.

La versione nota come Brenhinedd y Saeson ("Re degli inglesi"), combina materiale dagli annali gallesi con quelli provenienti da una fonte inglese. Il Peniarth MS. 20 inizia nel 681 e termina nel 1332.

Per i primi anni (come era anche nell'annalistica romana) le notizie consistono in brevi cenni, più che altro la menzione dei morti e di eventi come eclissi, pestilenze o terremoti. In seguito diventano più dettagliate. L'interesse è soprattutto rivolto verso i regni del Gwynedd, del Powys e del Deheubarth, ma sono menzionati anche eventi riguardanti la Chiesa. Sono anche brevemente ricordati eventi accaduti in Inghilterra, Irlanda, Scozia e Francia.

Si pensa che gli annali originali siano stati scritti nell'abazia gallese di Strata Florida, ma potrebbero essere stati custoditi nella vecchia abazia di Llanbadarn nell'XI secolo. Si ritiene, comunque, che almeno una delle traduzioni gallesi sia stata scritta a Strata Florida.