Nennio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Nennius, o Nemnivus (... – ...), è il nome di due personaggi almeno parzialmente leggendari, associati con la storia del Galles. Il meglio conosciuto dei due è Nennio, lo studente di Elvodugus.

Elvodugus è comunemente identificato con il vescovo Elfoddw di Gwynedd che convinse la parte gallese della Cristianità celtica a celebrare la Pasqua nello stessa data degli altri cattolici in Britannia nel 768 e che è ricordato, per l'ultima volta, negli Annales Cambriae per essere morto nell'809. Questo Nennio è tradizionalmente posto nell'inizio del IX secolo ed è identificato come l'autore di almeno una parte dei manoscritti che formano l'Historia Brittonum.

Recentemente è stato fatto notare come il manoscritto che attribuisce a Nennio la paternità dell'opera sia di almeno due secoli posteriore (XI secolo) ma la maggior parte degli storici continua a riferirsi a lui come autore, o almeno redattore basandosi su testi precedenti, della versione della Historia giunta fino a noi.

L'altro Nemnivus, o Nennius, è menzionato in un manoscritto del IX secolo. In risposta allo scherno di un chierico sassone che affermava che i Britanni non possedessero un loro alfabeto, questo Nennio si dice che ne avesse inventato uno sul momento per rispondere all'insulto. L'alfabeto inventato da Nennio è conservato nel manoscritto e, secondo gli esperti, è una derivazione della scrittura runica dell'Old English

Controllo di autorità VIAF: 24618588 LCCN: n81102579

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie