Bomba a vuoto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La bomba a vuoto o bomba a implosione (in inglese vacuum bomb), è un tipo di arma convenzionale. Consiste in una bomba che disperde nell'aria idrocarburi i quali, opportunamente innescati, bruciano rapidamente in modo da consumare l'ossigeno presente nell'atmosfera, creando così una depressione che genera una forte corrente.

Il calore generato uccide nell'area dell'esplosione e l'onda d'urto distrugge gli edifici nella zona, ma, a differenza di un ordigno nucleare, non contamina per lungo termine la zona colpita e quelle limitrofe.

Oltre all'impiego militare, diversi incidenti con esplosione sono imputabili a questo effetto, in cui un combustibile si disperde e si miscela all'aria e, trovando un innesco, deflagra con violenza distruggendo un'area ben maggiore di un semplice incendio causato dal combustibile. È il caso del tremendo incidente ferroviario di Viareggio, in cui da una cisterna di GPL ribaltata è fuoriuscito del gas che, mescolandosi all'aria, ha creato una miscela esplosiva stratificata in basso. A seguito di un innesco la miscela è detonata coinvolgendo un'area di 300 metri di diametro, demolendo o danneggiando diverse abitazioni e uccidendo 32 persone e procurando ferite a 25 individui.