The Black Adder

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Blackadder)
The Black Adder
Black1main.png
Titolo originale The Black Adder
Paese Regno Unito
Anno 1983
Formato serie TV
Genere commedia
Stagioni 1
Episodi 6
Durata 33 min
Lingua originale inglese
Caratteristiche tecniche
Aspect ratio 1.33 : 1
Colore colore
Audio sonoro
Crediti
Narratore Patrick Allen
Ideatore Richard Curtis e Rowan Atkinson
Regia Martin Shardlow
Sceneggiatura Richard Curtis e Rowan Atkinson
Interpreti e personaggi
Musiche Howard Goodall
Produttore John Lloyd
Prima visione
Prima TV Regno Unito
Dal 15 giugno 1983
Al 20 luglio 1983
Rete televisiva BBC 1

The Black Adder è una serie televisiva comica britannica del 1983. Ambientata nel 1485 alla fine del medioevo, la serie è scritta sotto la forma di storia segreta nella quale Re Riccardo III vinse la Battaglia di Bosworth e, dopo il suo omicidio, viene seguito sul trono inglese da Riccardo IV, uno dei Principi della Torre.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Ambientata alla fine del medioevo, in un periodo di grande instabilità, nell'Inghilterra percorsa dai conflitti intestini, come la Guerra delle due rose. Il protagonista è Principe Edmund Plantageneto Blackadder duca di Edimburgo detto the Black Adder, un nobile ingenuo ed inetto, che cerca di sopravvivere tra intrighi e conflitti di potere. Il suo fedele aiutante è Baldrick, figlio di Robin the Dung Gatherer, un servo astuto che gli risolve i problemi. Vi è anche un altro compagno al fianco di Blackadder: Lord Percy Percy.

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

  • The Fortelling
  • Born to be king
  • The Archbishop
  • The Queen of Spain's Beard
  • Witchsmeller Pursuivant
  • The Black Seal

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

Rowan Atkinson e Richard Curtis svilupparono l'idea per la serie mentre stavano lavorando a Not the Nine O'Clock News. Desiderosi di evitare confronti col celebre Fawlty Towers, essi ebbero l'idea di realizzare una sitcom storica.[1][2] Un episodio pilota mai trasmesso venne realizzato nel 1982 e poi venne commissionata una serie di sei episodi.


Riprese[modifica | modifica wikitesto]

Le riprese della serie si tennero al Alnwick Castle in Northumberland e nella campagna circostante nel febbraio 1983.[3][4] Brinkburn Priory, una autentica ricostruzione di una chiesa monasteriale medioevale, è stata utilizzata come set per l'episodio "The Archbishop".[5] La serie impiegò inoltre un numero elevato di comparse, nonché costosi costumi in stile medievale e cavalli. Le riprese al castello furono rese difficili dal maltempo: in molte scene all'aperto è visibile la neve. [6]

Sequel[modifica | modifica wikitesto]

Il successo della serie portò alla realizzazione di altre tre serie che seguono le vicende dei discendenti di Edmund Blackadder.

Vennero inoltre realizzati due cortometraggi (The Cavalier Years (1988) e Blackadder Back & Forth (1999)) ed uno speciale televisivo (Blackadder's Christmas Carol (1988)).


Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ I Have a Cunning Plan – 20th Anniversary of Blackadder, BBC Radio 4 documentary broadcast 23 August 2003. Excerpts available at bbc.co.uk, URL accessed 17 April 2008
  2. ^ Interview at Blackadder Hall. Retrieved 17 April 2008
  3. ^ Alnwick Castle official website, URL accessed 2 June 2008
  4. ^ Locations at the Internet Movie Database. Retrieved 17 April 2008
  5. ^ Brinkburn Priory, URL accessed 9 August 2010
  6. ^ Blackadder Rides Again, 2009 BBC Television/Tiger Aspect documentary

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Elenco delle serie televisive trasmesse in Italia: 0-9 | A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Y | Z
televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione