Edmund Blackadder

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Edmund Blackadder
Il maggiordomo Edmund Blackadder nella serie Blackadder the Third
Il maggiordomo Edmund Blackadder nella serie Blackadder the Third
Universo Blackadder
Lingua orig. Inglese
Interpretato da Rowan Atkinson
Specie umano
Sesso Maschio
« Oh, I'm sorry, sir. I'm anus-peptic, phrasmotic, even compunctious to have caused you such pericombobulation »
(Edmund Blackadder, Blackadder the Third, Ink and Incapability)

Edmund Blackadder è il protagonista della storica serie televisiva Blackadder. Il personaggio viene rappresentato attraverso varie epoche storiche ed è sempre interpretato da Rowan Atkinson.

Caratteristiche comuni[modifica | modifica wikitesto]

Alcune caratteristiche comuni accompagnano i vari Edmund Blackadder attraverso le serie. Egli è un personaggio cinico e senza scrupoli, risoluto e macchinatore. Perennemente perseguitato dalla sfortuna, si ritrova - suo malgrado - sempre in mezzo ai guai, dai quali riesce ad uscire sempre grazie a grandi sforzi, piani ingegnosi e tremendi sacrifici. Egli ha sempre e comunque al suo fianco il suo fedele servitore Baldrick.

Edmund Blackadder attraverso le serie[modifica | modifica wikitesto]

Serie I: Principe Edmund "Blackadder" Plantageneto, duca di Edimburgo[modifica | modifica wikitesto]

Il primo Edmund detto "Blackadder", è il giovane principe d'Inghilterra, figliastro dell'immaginario re Riccardo IV d'Inghilterra. È nato nel 1461, da Gertrude of Flanders e Donald McAngus, terzo duca di Argyll. Le sue caratteristiche sono ben diverse da quelle assunte dallo stesso personaggio nelle serie successive. Egli è inetto e poco dotato intellettualmente, altrettanto perseguitato dalla sfortuna come i suoi successori, non è parimenti abile nel togliersi dai guai e nel macchinare piani. I suoi fedeli compagni sono Lord Percy Percy e Baldrick.

Serie II: Lord Edmund Blackadder[modifica | modifica wikitesto]

È un nobiluomo alla corte di Elisabetta I d'Inghilterra. È assai più intelligente, scaltro e dotato di fascino del suo antenato, Prince Edmund. Perseguitato dai guai e dai creditori deve di volta in volta accattivarsi il favore della regina, che spesso minaccia di tagliargli la testa, salvare la propria vita, difendere il proprio onore e rimpinguare il proprio patrimonio. È sempre spalleggiato da Lord Percy Percy e Baldrick.

Serie III: Mr. Edmund Blackadder[modifica | modifica wikitesto]

Decaduto nobiliarmente, non possiede più alcun titolo, e si trova ridotto a far da maggiordomo al principe del Galles, nell'epoca della rivoluzione francese e delle guerre napoleoniche. È sempre più scaltro ed intrallazzatore, e sempre più propenso a cacciarsi nei guai. Cercherà di farsi eleggere alla camera dei lord, ma verrà insignito al suo posto - per ironia della sorte - il servo Baldrick.

Serie IV: Capitano Edmund Blackadder[modifica | modifica wikitesto]

Ufficiale dell'esercito di sua maestà britannica durante la prima guerra mondiale. Il suo unico obiettivo è rimandare gli assalti e cercare di ottenere compiti da imboscato nelle retrovie per rimanere vivo. Afferma di essere entrato nell'esercito nel 1888, nel 19/45 East African Rifles, un corpo militare immaginario, e di aver combattuto in Africa contro i Watussi. Comanda il soldato semplice Baldrick ed il Tenente George.