Barbara Risman

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Barbara J. Risman (Lynn, 1956) è una sociologa, scrittrice e femminista statunitense.

Ha studiato alla Northwestern University di Evanston, nell'Illinois, dove si è laureata in sociologia nel 1976, e ha ottenuto il master nel 1978 e il dottorato nel 1983 nell'Università di Washington. Dal 1984 al 2005 è stata professore associata di sociologia nella North Carolina State University e dal 2006 dirige il dipartimento di sociologia della University of Illinois di Chicago. Femminista[1], si occupa di politiche sociali; oggetto di studi è stata la sua opera Gender Vertigo[2], sulla trasformazione della famiglia americana nel tempo[3], essendo la sua ricerca orientata verso la questione di gender e ruoli nella famiglia eterosessuale[4].

Opere (parziali)[modifica | modifica sorgente]

  • Gender Vertigo: American Families in Transition, New Haven: Yale University Press 1998
  • Families as They Really Are, W. W. Norton & Company, 2009
  • (con Kristen Myers, Cynthia Anderson) Feminist Foundations: Toward Transforming Sociology, Thousand Oaks, CA: Sage 1998
  • (con Pepper Schwartz) Gender in Intimate Relations: A Microstructural Approach, Belmont, CA: Wadsworth 1989
  • (con Shannon N. Davis) Dual-Earner Families, in I. Encyclopedia of Marriage and the Family, New York, Macmillan R. U. 2003
  • Il genere come struttura sociale: teoria e attivismo a confronto - saggio presente Corpo e identità di gender, a cura di Paolo Terenzi, FrancoAngeli, 2006, ISBN 978-8846481306

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ wwnorton.com; SAGE, 1998
  2. ^ psychiatryonline.org; Springer Publishing Company, 2002
  3. ^ sociology.las.uic.edu
  4. ^ Wiley-Blackwell, 2001

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]