Ballo di famiglia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ballo di famiglia
Titolo originale Family Dancing
Autore David Leavitt
1ª ed. originale 1984
1ª ed. italiana 1986
Genere racconti
Lingua originale inglese
Ambientazione Stati Uniti, anni Ottanta
Personaggi vari

Ballo di famiglia (titolo originale Family Dancing) è il titolo del libro d'esordio dello scrittore americano David Leavitt, pubblicato nel 1984.

Si tratta in realtà di una raccolta di racconti, tutti ambientati negli Stati Uniti degli anni ottanta, ossia nel pieno del fenomeno dello yuppismo e tutti incentrati sull'analisi impietosa di famiglie della classe media apparentemente normali se non perfette ma che in realtà nascondono situazioni segrete e non sempre confessabili: sessualità vissute di nascosto, strascichi di vite coniugali precedenti, ripercussioni sui figli di scelte coniugali forzose o forzate, malattie mortali come il cancro con cui fare i conti.

La caratteristica che accomuna i personaggi di questi racconti è la delusione profonda per la situazione in cui si trovano a vivere e il corrispondente desiderio o ricerca di vie di fuga.

Molti di essi sono incentrati esplicitamente sul tema dell'omosessualità e di come essa si ripercuote nel modo in cui i singoli protagonisti la vivono realmente all'interno del contesto familiare, in contrasto con l'immagine rassicurante che si tenta di fornire verso il mondo esterno.

Nei nove racconti spiccano le figure femminili delle quali, come scrive Fernanda Pivano[1] vi è "... una conoscenza così profonda della psicologia degli adulti e specialmente delle donne adulte da sorprendere in uno scrittore così giovane".

Il libro, pubblicato da Leavitt all'età di ventitré anni, riscosse un notevole successo sia per gli argomenti trattati, inconsueti per l'epoca, che per lo stile letterario, freddo e minimalista, e rappresentò il lancio di Leavitt sulla scena letteraria americana dell'epoca, successo che lo scrittore poi consolidò con i lavori successivi.

In Italia il libro è stato pubblicato nel 1986 da Arnoldo Mondadori Editore che ha curato anche tutte le edizioni successive (sei, di cui la più recente nel 2001, ISBN 8804492686).

Contenuto[modifica | modifica sorgente]

Il libro raccoglie nove racconti:

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Fernanda Pivano, Pagine americane.Narrativa e Poesia 1943-2005, Frassinelli, 2005, pag. 1126

Bibliografia (recensioni del libro)[modifica | modifica sorgente]

In lingua inglese[modifica | modifica sorgente]

  • Publishers Weekly, numero 225, 22 giugno 1984
  • Kirkus Reviews, numero 52, 1 luglio 1984
  • J. Broshanan, Booklist, numero 80, anno 22, agosto 1984
  • D. Henderson, recensione di Family Dancing in Library Journal, numero 109, agosto 1984
  • J. Boatwright, Family Dancing: Rich and Touching, USA Today, 5 ottobre 1984
  • N. Yates, recensione di Family Dancing su Los Angeles Times Book Review, 21 ottobre 1984
  • M. Kakutani, in Books of The Time, The New York Times, 30 ottobre 1984
  • M. Ullman West, recensione di Family Dancing su San Francisco Review of Books, gennaio-febbraio 1985

In lingua italiana[modifica | modifica sorgente]

  • G. Riotta, Che scandalo, è normale!, su L'Espresso, numero 31, 19 maggio 1985
  • Fernanda Pivano, Vivere in famiglia nell'era di Reagan, sul Corriere della sera, 17 luglio 1985
  • R. Francesconi, Alla fine girò il vento e fu subito bestseller, su Il Piccolo, 2 ottobre 1985
  • B. Alberti, David Leavitt, già maestro, su Amica numero 24, 1 gennaio 1986
  • S. Artom, David alla ricerca della famiglia perduta, su Il Giornale, 29 gennaio 1986
  • C. Fruttero, F. Lucentini, Ribelli di famiglia, su La Stampa, 4 febbraio 1986
  • D. Vezzoli, Cari Yuppies, non vi amo, su Reporter, numero 2, 5 febbraio 1986
  • G. Bonura, Dentro la famiglia Usa e getta, su L'Avvenire, 1 marzo 1986
  • G. Bonura, Malinconico album di famiglia, su Il Secolo XIX, 1 marzo 1986
  • R. Francesconi, Un gridolino di felicità che nasconde la tragedia, su Il Piccolo, 6 marzo 1986
  • A. Arbasino, Un sogno americano, su L'Espresso numero 32, 9 marzo 1986
  • F. Salina, Leavitt: la vita in ballo, su Grazia, numero 59, 9 marzo 1986
  • D. Messina, Un po' yuppie, un po' infelice, su Corriere della sera, 17 maggio 1986
  • G. Fofi, Giovane e cattivo, su Linea d'ombra, numero 3, maggio 1986
  • F. Troiano, Sballo di famiglia, su Solathia, numero 17, maggio-giugno 1987
  • A. Bevilacqua, America mia, ricca e infelice, su Corriere della Sera, 19 giugno 1986
  • M. Salerno, Ballo di famiglia, su Letture, numero 428, giugno-luglio 1986
  • F. Pivano, Voglia di famiglia e di antichi valori, su Corriere della sera, 21 agosto 1986
  • P.F. Paolini, Con gli antenati in cornice, su Il Tempo, 26 agosto 1986
  • F. Pivano, I giovani che scrivono pensando a Hemingway, sul Corriere della sera, 6 ottobre 1986
  • Vittorio Amoruso, Rovine di famiglia, su l'Unità, 7 ottobre 1986
letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura