Associazione Sportiva Orizzonte Catania

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
A.S. Orizzonte Catania
Pallanuoto Water polo pictogram.svg
Segni distintivi
Uniformi di gara
WaterPoloSwimsuits front.svg WaterPoloSwimsuits back.svg
Colori sociali          
Dati societari
Città Catania-Stemma.png Catania
Paese Italia Italia
Confederazione LEN
Federazione Flag of Italy.svg FIN
Campionato Serie A1 (Femminile)
Fondazione 1985
Presidente Italia Nello Russo
Allenatore Italia Martina Miceli
Sede via N. Fabrizi, 11 - 95128 Catania
Sito web www.gsorizzonte.it
Palmarès
Star*.svgScudetto.svgScudetto.svgScudetto.svgScudetto.svgScudetto.svgScudetto.svgScudetto.svgScudetto.svgScudetto.svgCoccarda Italia.svgCoccarda Italia.svg
Scudetti 19
Trofei nazionali 2 Coppe Italia
Titoli europei 8 European Cup/LEN Champions Cup, 1 Supercoppa LEN
Impianto sportivo
Piscina Comunale "F. Scuderi"

L'Associazione Sportiva Orizzonte Catania è la prima squadra di pallanuoto femminile di Catania e la più blasonata sia in Italia che in Europa: nel suo palmarès, infatti, 19 Scudetti e 8 Coppe dei Campioni. È sponsorizzata dalla Geymonat.

La storia[modifica | modifica sorgente]

Fondata con il nome di Dopolavoro Ferroviario Catania (Dopoferro) da Gino Pizzuto ed Enzo Aidala nel 1985, l'anno della nascita del campionato femminile di pallanuoto, la squadra approdò già nel 1986 in Serie A. L'esordio nella massima serie è del 16 marzo: De Gregorio Roma-Dopolavoro Catania 0-22. Dopo essere stata finalista per 6 anni di fila (dal 1986 al 1990-91), battuta solo dal Volturno Santa Maria Capua Vetere, finalmente nel campionato 1991-92 l'Orizzonte, con l'avvento alla presidenza di Nello Russo, vinse il suo primo scudetto. Da allora non ha più perso un colpo: ha conquistato 19 scudetti, di cui 15 tutti di fila (la stella è arrivata nel campionato 2000-01) e 8 Coppe Campioni. 1 Supercoppa d'Europa (08)

La coppa dei campioni[modifica | modifica sorgente]

Coppa dei Campioni 2002

ORIZZONTE-URALOCHKA 6-6
Dunajvaros, 21 aprile 2002
Geymonat Orizzonte: Conti, Dravucz 1, Stieber, Di Mario 2, Bosurgi, Malato 3, Ragusa, Brancati, Musumeci, Pavan, Salice, Rippon. All. Maugeri.
Uralochka: Vorontzova, Shepelina 2, Salimova 1, Braginskala, Makeeva, Anna Zoubkova, Mikhailova, Koroleva 1, Petrova, Sadretdinova, Shishova 1, Anastasia Zoubkova 1, Protsenko. All.: Nakoriakov.
Arbitri: Margeta e Fernandez.
Parziali: 1-0, 2-2, 1-3, 2-1.

Coppa dei Campioni 2004

ORIZZONTE-VOULIAGMENI 9-5
Geymonat Orizzonte: Conti, Dravucz, Pelle 5, Starace, Di Mario 3, Bosurgi, Malato, Ragusa 1, Iuppa, Musumeci, Castagna, D. Maugeri. All: M. Maugeri.
Vouliagmeni: Milonaki, Aggelidi, Melidoni 1, K. Diamantidi, Kantzou, Haralambidou, Roubesi 1, Petsali, Florokapi, Kouteli, Lara 1, I. Diamantidi. All. Katsoulis..
Arbitri: Brala e Alexandrescu.
Parziali: 2-0, 4-1, 1-0, 2-4.

Il 21 aprile 2002 l'Orizzonte ha vinto la quarta Coppa dei Campioni pareggiando 6-6 contro l'Uralochka a Dunajvaros. Nella final-four aveva battuto precedentemente Glyfada e Dunjavaros. L'ultimo successo europeo (terzo consecutivo e quinto in sei anni) è stato ottenuto davanti al proprio pubblico il 30 aprile 2006 battendo nella partita decisiva della Final Four per 14-11 il Kinef Kirishi. Poco dopo, il 3 giugno, le ragazze di Mauro Maugeri hanno vinto il campionato italiano per la quindicesima volta, battendo la Fiorentina Waterpolo per 8-6 alla piscina di Nesima.

Nel 2007 l'Orizzonte non è riuscita a ripetersi né in Italia né in Europa, perdendo in entrambi i casi contro la Fiorentina Waterpolo, che, invece, è riuscita nell'en plein Scudetto-Coppa Campioni. Nel 2008 l'Orizzonte è tornata a vincere sia la Coppa dei Campioni, sia lo Scudetto, quest'ultimo ai danni della rivale Fiorentina Waterpolo, con una vittoria in gara-4 il 20 maggio per 9-6 nella piscina di casa di Nesima.

Coppa dei Campioni 2008

ORIZZONTE-VOULIAGMENI 14-13
Catania, 26 aprile 2008
Geymonat Orizzonte: Brancati, Miceli 1, Zanchi 1, Bartolini, Di Mario 3, Bosurgi 3, Bosello 1, Ragusa, Gil 5, Musumeci, Campbell, Tagliaferri, Scuderi. All. Malato.
Vouliagmeni Atene: Milonaki, Tsoukala 2, Melidoni, Alexaki, Kantzou, Liosi 2, Asimaki 1, Roubesi 2, Gerolimou 5, Chrysikopoulou, Kouteli, Lara 1, Kouvdou. All. Roupaka.
Arbitri: Cisneros e Szekely.
Parziali: 4-3, 3-3, 1-3, 3-2; 1-1, 2-1[1].

Coppa dei Campioni 2005

ORIZZONTE-KINEF 6-5
Kirishi, 24 aprile 2005
Geymonat Orizzonte: Conti, Pavan 1, Pelle 1, Starace 1, Di Mario 1, Bosurgi 2, Malato, Villa, Iuppa, Drei, Vitale, D.Maugeri, Brancati. All. Maugeri.
Kinef Kirishi: Zlotnikova, Turova 2, Zhartun, Konukh, Vyshnyakova, Botaleva 1, Belousova, Soboleva, Formicheva 1, Mazepova, Smurova 1, Dundersky, Khlystova. All.: Naritsa.
Arbitri: Brala e Stavridis.
Parziali: 2-2, 2-0, 2-2, 0-1.

Giocatrici e tecnici[modifica | modifica sorgente]

La sua giocatrice più nota è stata senza dubbio Giusi Malato, autentica bandiera dello sport catanese, italiano e mondiale (tant'è vero che ha esordito in Serie A il 16 marzo 1986 e ha lasciato solo dopo la finale scudetto 2005), tuttora giocatrice in Serie A1, senza dubbio la più forte pallanuotista femminile di tutti i tempi (per rendere l'idea del posto che occupa nella storia della pallanuoto basta ricordare che lei è l'unica giocatrice femminile ad avere vinto nel 2003 la prestigiosa Calottina d'Oro, il premio che viene assegnato annualmente al miglior pallanuotista del mondo). Tra le altre, vanno ricordate Cristiana Conti, Maddalena Musumeci, Tania Di Mario, Martina Miceli e Silvia Bosurgi, tutte vittoriose con il Setterosa all'Olimpiade di Atene 2004, ed inoltre le "storiche" Claudia Vinciguerra, Sabrina Barresi e Flavia Villa.

I due tecnici che hanno fatto la storia dell'Orizzonte sono Giovanni Puliafito e Mauro Maugeri: entrambi hanno allenato anche il Setterosa. Dalla stagione 2006-07 al 2007-08, la squadra biancorossa è stata guidata dall'ex bandiera Giusi Malato[2]. Pierluigi Formiconi ha in seguito rilevato il tecnico catanese. Il 23 novembre 2008 l'Orizzonte ha vinto la sua prima Supercoppa LEN[3][4].

Rosa 2014-2015[modifica | modifica sorgente]

N. Ruolo Giocatore
Italia P Chiara Brancati
Italia P Giuseppina Ricciardi
Italia P Rosaria Zuccarello
Nuova Zelanda P Carina Harache
Italia D Maddalena Musumeci
Italia A Tania Di Mario
Italia A Claudia Marletta
N. Ruolo Giocatore
Spagna A Blanca Gil Sorli
Italia A Sofia Lombardo
Italia A Federica Aiello
Italia CB Valeria Palmieri
Italia CB Filomena Dursi
Australia Ashley Southern
Allenatore: Italia Martina Miceli
Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Categoria:Pallanuotisti dell'A.S. Orizzonte Catania e Categoria:Allenatori dell'A.S. Orizzonte Catania.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Competizioni nazionali[modifica | modifica sorgente]

1991-92; 1992-93; 1993-94; 1994-95; 1995-96; 1996-97; 1997-98; 1998-99; 1999-00; 2000-01 Star*.svg
2001-02; 2002-03; 2003-04; 2004-05; 2005-06; 2007-08; 2008-09; 2009-10; 2010-11
2011-12, 2012-13

Competizioni internazionali[modifica | modifica sorgente]

1993-94; 1997-98; 2000-01; 2001-02; 2003-04; 2004-05; 2005-06; 2007-08
2007-08

Cronistoria[modifica | modifica sorgente]

Cronistoria dell'Orizzonte Catania
  • 1985: Nasce il Dopolavoro Ferroviario Catania e si siscrive al neonato campionato di A2.
  • 1985-86: Serie A2, promossa in A1 1uparrow green.svg.
  • 1986-87: serie A1, Finalista.
  • 1987-88: Seria A1, Finalista.
  • 1988-89: Serie A1, Finalista.
  • 1989-90: Serie A1, Finalista.

  • 1990-91: Serie A1, Finalista.
  • 1991-92: Serie A1, Campione d'Italia Scudetto.svg (1º titolo).
  • 1992-93: Serie A1, Campione d'Italia Scudetto.svg (2º titolo).
  • 1993-94: Serie A1, Campione d'Italia Scudetto.svg (3º titolo). Campione d'Europa (1º titolo).
  • 1994-95: Serie A1, Campione d'Italia Scudetto.svg (4º titolo).
  • 1995-96: Serie A1, Campione d'Italia Scudetto.svg (5º titolo).
  • 1996-97: Serie A1, Campione d'Italia Scudetto.svg (6º titolo).
  • 1997-98: Serie A1, Campione d'Italia Scudetto.svg (7º titolo). Campione d'Europa (2º titolo).
  • 1998-99: Serie A1, Campione d'Italia Scudetto.svg (8º titolo).
  • 1999-00: Serie A1, Campione d'Italia Scudetto.svg (9º titolo).

  • 2000-01: Serie A1, Campione d'Italia Star*.svg Scudetto.svg (10º titolo). Campione d'Europa (3º titolo).
  • 2001-02: Serie A1, Campione d'Italia Scudetto.svg (11º titolo). Campione d'Europa (4º titolo).
  • 2002-03: Serie A1, Campione d'Italia Scudetto.svg (12º titolo).
  • 2003-04: Serie A1, 1º posto, Campione d'Italia Scudetto.svg (13º titolo). Campione d'Europa (5º titolo).
  • 2004-05: Serie A1, 1º posto, Campione d'Italia Scudetto.svg (14º titolo). Campione d'Europa (6º titolo).
  • 2005-06: Serie A1, 1º posto, Campione d'Italia Scudetto.svg (15º titolo). Campione d'Europa (7º titolo).
  • 2006-07: Serie A1, 2º posto, Finalista.
  • 2007-08: Serie A1, 2º posto, Campione d'Italia Scudetto.svg (16º titolo). Campione d'Europa (8º titolo). Vincitrice della Supercoppa LEN Supercoppa europea pallanuoto.svg (1º titolo).
  • 2008-09: Serie A1, 2º posto, Campione d'Italia Scudetto.svg (17º titolo). Finalista Coppa LEN.
  • 2009-10: Serie A1, 2º posto, Campione d'Italia Scudetto.svg (18º titolo).

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Alberto Cigalini, Orizzonte d'Europa, è l'ottavo trionfo in La Sicilia, 27 aprile 2008, p. p. 21.
  2. ^ Tabellino su LenWeb.org. URL consultato il 28 giugno 2009.
  3. ^ Pallanuoto: Pluridecorata Giusy Malato Nuovo Allenatore 'orizzonte' Catania. URL consultato il 28 giugno 2009.
  4. ^ Lorenzo Magrì, Finalmente Orizzonte La Supercoppa è tua in La Gazzetta dello Sport, 24 novembre 2008, p. p. 55 Sicilia.