Arcidiocesi di Mwanza

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Arcidiocesi di Mwanza
Archidioecesis Mvanzaënsis
Chiesa latina
Diocesi suffraganee
Bukoba, Bunda, Geita, Kayanga, Musoma, Rulenge-Ngara, Shinyanga
Arcivescovo metropolita Juda Thadaeus Ruwa'ichi, O.F.M.Cap.
Sacerdoti 73 di cui 41 secolari e 32 regolari
8.589 battezzati per sacerdote
Religiosi 8 uomini, 209 donne
Abitanti 2.600.000
Battezzati 627.000 (24,1% del totale)
Superficie 19.062 km² in Tanzania
Parrocchie 27
Erezione 13 luglio 1894
Rito romano
Indirizzo P.O. Box 1421, Mwanza, Tanzania
Dati dall'Annuario Pontificio 2010 * *
Chiesa cattolica in Tanzania

L'arcidiocesi di Mwanza (in latino: Archidioecesis Mvanzaënsis) è una sede metropolitana della Chiesa cattolica. Nel 2010 contava 627.000 battezzati su 2.600.000 abitanti. È attualmente retta dall'arcivescovo Juda Thadaeus Ruwa'ichi, O.F.M.Cap.

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

L'arcidiocesi si trova nella parte settentrionale della Tanzania, affacciandosi sulla sponda meridionale del Lago Vittoria e si estende sui distretti centro-orientali della regione di Mwanza.

Sede arcivescovile è la città di Mwanza, capoluogo della regione, dove si trova la cattedrale dell'Epifania.

Il territorio è suddiviso in 27 parrocchie.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il vicariato apostolico di Victoria-Nyanza meridionale fu eretto il 13 luglio 1894, ricavandone il territorio dal vicariato apostolico di Victoria-Nyanza (oggi arcidiocesi di Kampala).

Il 12 dicembre 1912 cedette una porzione del suo territorio a vantaggio dell'erezione del vicariato apostolico di Kivu (oggi arcidiocesi di Gitega).

Il 15 gennaio 1915 cambiò nome in favore di vicariato apostolico di Victoria-Nyanza.

L'8 aprile 1929 cedette un'altra porzione di territorio a vantaggio dell'erezione del vicariato apostolico di Bukoba (oggi diocesi di Rulenge-Ngara).

Il 10 aprile 1929 per effetto del breve Litteris Apostolicis Nostris di papa Pio XI cedette una porzione di territorio al vicariato apostolico di Tabora (oggi arcidiocesi) e contestualmente assunse il nome di vicariato apostolico di Mwanza.

L'11 aprile 1946 cedette ancora una porzione di territorio a vantaggio dell'erezione del vicariato apostolico di Musoma e Maswa (oggi diocesi di Musoma).

Il 25 marzo 1953 il vicariato apostolico fu elevato al rango di diocesi in forza della bolla Quemadmodum ad Nos di papa Pio XII. Originariamente era suffraganea dell'arcidiocesi di Tabora.

L'8 novembre 1984 cedette un'altra porzione di territorio a vantaggio dell'erezione della diocesi di Geita.

Il 18 novembre 1987 la diocesi è stata elevata al rango di arcidiocesi metropolitana con la bolla Universae Ecclesiae di papa Giovanni Paolo II.

Il 27 novembre 2010 ha ceduto un'ulteriore porzione di territorio a vantaggio dell'erezione della diocesi di Bunda.

Cronotassi dei vescovi[modifica | modifica wikitesto]

  • Antoon Oomen, M.Afr. † (18 marzo 1929 - 13 giugno 1948 ritirato)
  • Joseph Blomjous, M.Afr. † (25 giugno 1950 - 15 ottobre 1965 dimesso)
  • Renatus Lwamosa Butibubage † (15 gennaio 1966 - 18 novembre 1987 dimesso)
  • Anthony Mayala † (18 novembre 1987 - 20 agosto 2009 deceduto)
  • Juda Thadaeus Ruwa'ichi, O.F.M.Cap., dal 10 novembre 2010

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

L'arcidiocesi nell'anno 2004 su una popolazione di 2.600.000 persone contava 627.000 battezzati, corrispondenti al 24,1% del totale.

anno popolazione sacerdoti diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per sacerdote uomini donne
1950 29.435 818.600 3,6 51 17 34 577 19 5
1970 117.629 1.057.695 11,1 65 65 1.809 91 90 26
1980 153.938 1.488.000 10,3 83 34 49 1.854 55 81 25
1990 154.000 1.303.000 11,8 63 34 29 2.444 65 113 19
1999 360.232 2.500.000 14,4 63 40 23 5.717 30 112 28
2000 365.777 2.750.000 13,3 66 41 25 5.542 34 119 29
2001 775.000 3.500.000 22,1 66 43 23 11.742 30 112 26
2002 925.000 4.600.000 20,1 76 48 28 12.171 39 112 27
2003 811.900 3.536.000 23,0 76 48 28 10.682 35 112 27
2004 875.000 2.942.148 29,7 66 46 20 13.257 28 181 29
2010[1] 877.000 3.200.000 27,4 86 54 32 10.198 8 209 34
2010[2] 627.000 2.600.000 24,1 73 41 32 8.589 8 209 27

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Prima dell'erezione della diocesi di Bunda
  2. ^ Dopo l'erezione della diocesi di Bunda

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

diocesi Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi