Antonio Scaduto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Antonio Scaduto
Dati biografici
Nazionalità Italia Italia
Altezza 192 cm
Peso 93 kg
Canoa/kayak Canoeing (flatwater) pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità K2 1000m, K2 500m
Squadra Fiamme Gialle Fiamme Gialle
Palmarès
Giochi olimpici 0 0 1
Campionati Mondiali 0 0 1
Giochi del Mediterraneo 0 0 1
Per maggiori dettagli vedi qui
 

Antonio Scaduto (Augusta, 1 dicembre 1977) è un canoista italiano, specializzato nel K2 500 m e nel K2 1000m e vincitore di una medaglia di bronzo nella specialità del K2 1000m alla XXIX Olimpiade di Pechino insieme a Andrea Facchin. Proprio assieme al padovano inizia a pagaiare sul K2 dopo che alle olimpiadi di Atene e Sydney i due avevano lottato per partecipare ai giochi olimpici sul K1. Nel 2000 si impose Antonio, nel 2004 ad avere la meglio fu invece Andrea Facchin che durante i giochi olimpici spedì un sms all'ex rivale, con la proposta di provare a costruire un K2 vincente in vista di Pechino. Al ritorno in Italia i due, con la benedizione del ct azzurro Oreste Perri, costruiscono il K2 che regala all'Italia il bronzo all'olimpiade. Nel 2005 si è aggiudicato il bronzo ai Campionati mondiali di Zagabria nella specialità del K4 500 m.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Pechino 2008: bronzo nel K2 1000m.
2005 - Zagabria: bronzo nel K4 500m.
2005 - Almeria: bronzo nel K2 1000m.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere Ordine al merito della Repubblica Italiana - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere Ordine al merito della Repubblica Italiana
— Roma, 1 settembre 2008. Di iniziativa del Presidente della Repubblica.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Cavaliere Ordine al merito della Repubblica Italiana Sig. Antonio Scaduto. URL consultato il 17 aprile 2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]