Aloe emodina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Aloe emodina
Aloe emodin.svg
Nome IUPAC
1,8-diidrossi-3-(idrossimetil)-9,10-antracenedione
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolare C15H10O5
Massa molecolare (u) 270,24
Numero CAS [481-72-1]
PubChem 10207
Indicazioni di sicurezza
Simboli di rischio chimico
irritante

attenzione

Frasi H 315 - 319 - 335
Consigli P 261 - 305+351+338 [1]

L'aloe emodina è un antrachinone presente nel parenchima delle foglie di alcune specie di Aloe.

Benché l'aloe emodina non risulti essere carcinogenica quando applicata sulla pelle, alcuni studi[2][3] hanno evidenziato come possa invece aumentare l'effetto carcinogenico di alcuni tipi di radiazioni.

Ha un forte effetto lassativo.[4]

L'aloina è il glicoside dell'aloe emodina.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sigma Aldrich; rev. del 04.12.2013
  2. ^ DB Badgwell, CM Walker, WT Baker e FM Strickland, Ethanol and aloe emodin alter the p53 mutational spectrum in ultraviolet radiation-induced murine skin tumors in Molecular carcinogenesis, vol. 39, nº 3, 2004, pp. 127–38, DOI:10.1002/mc.10170, PMID 14991742.
  3. ^ Program National Toxicology, Photocarcinogenesis study of aloe vera CAS NO. 481-72-1(Aloe-emodin) in SKH-1 mice (simulated solar light and topical application study) in National Toxicology Program technical report series, nº 553, 2010, pp. 7–33, 35–97, 99–103 passim, PMID 21031007.
  4. ^ The Merck Index, 12th Edition. 313.