Alessandro Pasqualini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La chiesa di IJsselstein (Paesi Bassi), progettata da Alessandro Pasqualini nel 1535.

Alessandro Pasqualini (Bologna, 5 maggio 1493Bielefeld, 1559) è stato un architetto italiano, attivo nei Paesi Bassi e in Germania nei primi decenni del XVI secolo.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Ingaggiato da Floris van Egmond, conte di Buren e signore di IJsselstein e Grave, Alessandro Pasqualini dopo i primi passi come architetto nella natìa Bologna si trasferì nei Paesi Bassi dove lavorò per 18 anni. I suoi lavori più importanti di questo periodo sono la chiesa di IJsselstein e il castello di Buren. Altri lavori includono il piano ottagonale del campanile di Buren, la facciata del transetto meridionale della chiesa di Grave e le fortificazioni di Leerdam e Kampen.

Nel 1549, dopo la morte di Massimiliano van Egmond, figlio di Floris, Pasqualini fu ingaggiato da Guglielmo V, duca di Jülich, Kleve e Berg. Pasqualini diresse la ricostruzione della città tedesca di Jülich, distrutta da un incendio nel 1547. Pasqualini inoltre progettò alcuni palazzi del centro storico, la sede comunale e la cittadella di Jülich. Pasqualini morì a Bielefeld nel 1559.

Il figlio maggiore, Johann Pasqualini (1535 ca.- 1581 ca), dopo gli studi compiuti a Firenze [1], continuò l'attività del padre lavorando come architetto tra il nord della Germania e dei Paesi Bassi.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Documentazione del The Medici Archive Project

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

In italiano[modifica | modifica sorgente]

  • Paolo Portoghesi, Dizionario enciclopedico di architettura e urbanistica, Vol. IV, Roma 1968

In tedesco[modifica | modifica sorgente]

  • Günter Bers, Der italienische Architekt Alessandro Pasqualini (1493–1559) und die Renaissance am Niederrhein: Kenntnisstand und Forschungsperspektiven, Fischer (Jülich), 1994, ISBN 3-87227-051-6
  • Guido von Büren, Alessandro Pasqualini: die italienische Renaissance am Niederrhein.
  • Guido von Büren, Schlösser und Bastionen – importierte Renaissance: Alessandro Pasqualini (1493–1559). Dt. Kunstverl., 1995.
  • Conrad Doose, Alessandro Pasqualini: ein Festungsbaumeister, Architekt und Künstler der Dombauschule von St. Peter in Rom und Belgien, in Deutschland und in den Niederlanden. Fischer (Jülich), 1993, ISBN 3-87227-047-8
  • Friedrich Lau, Die Architektenfamilie Pasqualini. In: Düsseldorfer Jahrbuch 1920/24, Band 31, 1925, S. 108 f.
  • Theo van Mierlo, Alexander Pasqualini: 1493–1559; Architekt und Festungsbaukundiger in den Niederlanden, ISBN 3-9801876-7-5

Controllo di autorità VIAF: 48479048 LCCN: n95083216