Alectoris rufa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Pernice rossa
Redleggedpartridge35.jpg
Alectoris rufa
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Classe Aves
Ordine Galliformes
Famiglia Phasianidae
Sottofamiglia Perdicinae
Genere Alectoris
Specie A. rufa
Nomenclatura binomiale
Alectoris rufa
Linnaeus, 1758

La Pernice rossa (Alectoris rufa, Linnaeus 1758), è un uccello della famiglia dei Phasianidae.

Sistematica[modifica | modifica wikitesto]

La Pernice rossa ha 5 sottospecie:

  • Alectoris rufa rufa
  • Alectoris rufa corsa
  • Alectoris rufa hispanica
  • Alectoris rufa intercedens
  • Alectoris rufa australis

Aspetti morfologici[modifica | modifica wikitesto]

Rispetto ad uccelli della sua specie, ha dimensioni medie, infatti è lunga una trentina di centimetri, per circa mezzo chilo di peso. Ha un collarino nero intorno alla gola bianca, le zampe sono di colore rosso, non c'è dimorfismo sessuale spiccato.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

La Pernice rossa non è un uccello comune in molti paesi, in molti è stato anche introdotto, infatti è visibile libero in natura, in Europa dell'Ovest, ed in Africa del Nord-Ovest, è presente anche in Italia dove forse è stata introdotta, è presente sull'Appennino ligure, su quello tosco-emiliano ed all'Isola d'Elba, i suoi habitat sono gli spazi aperti, a quote basse, spesso nella macchia mediterranea o nelle radure di boschi cedui.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Raramente prende il volo, preferisce correre a lungo, e solo in caso di pericolo spicca il volo.

Voce[modifica | modifica wikitesto]

Il suo tipico CIAK-KA ripetuto più volte, lo fa distinguere da specie simili.

Cibo ed Alimentazione[modifica | modifica wikitesto]

L'alimentazione è basata su semi, bacche e qualche insetto.

Riproduzione[modifica | modifica wikitesto]

Alectoris rufa rufa

Nidifica in primavera inoltrata, depone dalle 10 alle 18 uova, che si schiudono dopo tre settimane di cova, i pulli raggiungono lo svezzamento in meno di un mese.

Spostamenti[modifica | modifica wikitesto]

Specie stazionaria, si muove di rado dai luoghi dove vive.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Galleria immagini[modifica | modifica wikitesto]

uccelli Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli