Abito impero

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Illustrazione di un abito impero del 1811.

Con abito impero, o abito in stile impero si intende un particolare tipo di abito da donna. Caratteristica dell'abito impero è la vita molto alta, appena sotto il seno, che scende con una gonna lunga e dritta. Spesso sono dotati di una scollatura molto profonda, di un nastro o una cintura legati sotto il seno, e maniche a palloncino. Il modello più tradizionale dell'abito impero è di colore bianco.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Ispirati ai modelli dell'abbigliamento bizantino, gli abiti impero entrano a far parte della moda femminile europea, fra la fine del Settecento e l'inizio dell'Ottocento, da Lady Emma Hamilton[1] e dell'imperatrice Giuseppina Bonaparte.[2] L'abito impero segnò un taglio netto con l'opulenza e la sontuosità dei vestiti che avevano caratterizzato la moda femminile del secolo precedente.

L'abito impero è ritornato un capo di moda negli anni sessanta, grazie agli stilisti Givenchy, Dior e Balenciaga[2] e nuovamente negli anni ottanta grazie alla collezioni di Romeo Gigli[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Charles McGrath, Pretty Words, Jane; Would That You Were Too, New York Times, 1º aprile 2007.
  2. ^ a b c Dizionario della moda

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

moda Portale Moda: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di moda